skin adv

#SerieC1Futsal, errore tecnico: la finale di Coppa Aniene-New Team sub-judice

 23/12/2016 Letto 3151 volte

Categoria:    Serie C1
Autore:    Redazione
Società:    VARIE





Clamoroso, ma vero! Dopo il successo della Virtus Aniene ai tempi supplementari per 4 a 1, l'Atletico New Team presieduto da Patrizio Abbate ha fatto ricorso al termine del match per errore tecnico.
Eh sì, qualora il ricorso venga accolto e validato dalla disciplinare, ci potrebbe essere la ripetizione della gara con conseguente richiesta alla Virtus Aniene da parte del Comitato Regionale Lazio di restituire Coppa e medaglie.

RICORSO - Ma andiamo ad analizzare il ricorso dei biancorossi. Il comunicato numero 15 di questa stagione recita così:
Finale -  Per l’assegnazione della Coppa Italia di calcio a 5 Maschile Fase regionale la finale verrà disputata in gara unica della durata di 2 tempi di 20’ ciascuno. Qualora al termine dei tempi regolamentari, il risultato sia di parità, per determinare la squadra vincente verranno disputati due tempi supplementari di 3’ ciascuno, al termine dei quali, persistendo il risultato di parità, l’arbitro procederà a far eseguire i tiri di rigore, secondo le modalità previste dalla regola 7 delle “Regole di Giuoco e Decisioni Ufficiali”.
Dalle immagini che abbiamo trasmesso in diretta streaming, dove regolamento alla mano, abbiamo anche commentato quanto stava accadendo, tutti hanno potuto vedere che i direttori di gara hanno fatto disputare 2 tempi supplementari di 5 minuti cadauno, per lo più, al 4° minuto del primo tempo supplementare Monni ha realizzato la rete del 2 a 1, che di fatto ha rotto l'equilibrio ed indirizzato il match a favore della Virtus Aniene.
DUBBI – Qualcuno potrebbe dire... “Si sa, che i tempi supplementari sono di 5 minuti ciascuno e c'è stato solo un errore di trascrizione da parte del Comitato nel comunicato ufficiale”. Ma non è così, perchè il regolamento del Calcio a 5 della FIGC recita questo nella procedura per determinare la vincente di una gara:
Tempi Supplementari - Il regolamento della competizione può prevedere che siano giocati due ulteriori periodi di gioco di eguale durata, che non eccedano i tre o cinque minuti ciascuno. Saranno applicate le condizioni stabilite nella Regola 8. Il regolamento della competizione deve fissare la precisa ed uguale durata dei due tempi supplementari.
MATASSA - Ed in questo caso il Comitato ha fissato da regolamento che la durata doveva essere di 3 minuti. Una matassa difficile e dura da sbrogliare, ma carte alla mano...l'errore dei direttori di gara nel far giocare 2 tempi da 5 minuti c'è stato. Adesso tutto passerà per il giudice sportivo, a lui il compito di ufficializzare la vittoria della Virtus Aniene o far ripetere il match.