Categoria: Serie D

Autore: Alessandro Pau

Pubblicato il: 23/12/2016

Letto: 317 volte

Carbone volta pagina dopo il Collefiorito: "L'obiettivo ora sono i playoff, ma..."

Carbone volta pagina dopo il Collefiorito:

La Be Eat Lidense crolla sul campo del Collefiorito, subendo una rimonta dal risultato di 1-2. La squadra di Ferrara scivola così più lontana dalle zone alte del Girone F. Carbone:  “Loro hanno messo più voglia, ci resta l’amaro in bocca: ora dobbiamo dare il massimo”

IL MATCH - Serviva una vittoria per rimanere in scia alle altre, invece la Be Eat Lidense spreca troppo e si fa rimontare dal Collefiorito, subendo una dolorosa, seppur di misura, sconfitta. “E’ stata una brutta partita – spiega il secondo portiere della squadra – abbiamo giocato male, sul 2-1 si era messa bene, ma poi abbiamo commesso degli errori ingenui. Loro sono stati bravi a ripartire e a sfruttare i nostri errori, mettendoci tanta voglia, cosa che è mancata a noi. Quando hanno pareggiato su una nostra ingenuità abbiamo provato a vincerla, spingendoci in avanti col portiere di movimento. Però abbiamo commesso un errore, loro hanno buttato una palla in avanti che sembrava destinata al fondo, ed uno di loro si è immolato in scivolata deviando la sfera quel poco che bastava per metterla in rete: questo penso sia l’emblema del match e della voglia che ci hanno messo. Questa sconfitta ridimensiona il nostro obiettivo: ora dovremo affrontare tutte le partite con la stessa voglia, senza guardare la posizione in classifica. Puntiamo alla zona play-off, perché ci rendiamo conto che le prime due stanno iniziando ad accumulare un bel vantaggio: questo non esclude che vincendo qualche scontro diretto e con qualche passo falso potremmo ambire a qualcosa in più”.

PAUSA UTILE - Con la pausa natalizia le squadre potranno concentrarsi sugli aspetti da migliorare, oltre a recuperare le forza necessarie per la seconda parte di stagione. “In questi giorni faremo i soliti allenamenti e un richiamo di preparazione, cosa per noi fondamentale, vista l’età media abbastanza alta della rosa. La corsa non è il nostro punto forte, e questo è sicuramente un aspetto su cui vogliamo lavorare. L’importante è non mollare mai, anche se si è sul punto di farlo: se facciamo così possiamo presentarci al ritorno in campo con la Cairate pronti a giocarcela. Sarà una partita delicata, e vincere potrebbe essere il primo passo per recuperare terreno da quelle squadre che stanno guadagnando troppi punti”. Per quanto riguarda il futsalmercato, ormai giunto alle battute finali, la Be Eat Lidense dichiara completo l'organico: “La rosa ormai è questa, l’unico acquisto è stato Grassi, un giocatore con una vena realizzativa notevole: ci serviva un giocatore così, anche vedendo la differenza di gol fatti tra noi e le prime due del girone”.



Alessandro Pau



ARTICOLI CORRELATI

Lidense, ultima fatica. Ferrara: "Finalmente! L'anno prossimo non allenerò"

20/04/2017 BE EAT LIDENSE Siamo giunti ai titoli di coda anche del campionato di Serie D: il girone F, quello più variegato e complicato, è stato ...

Gruppo sfinito e stagione ormai in fumo, Patalano: “Non vediamo l’ora che finisca”

13/04/2017 BE EAT LIDENSE Le premesse erano altre, soprattutto considerando le 6 vittorie iniziali che avevano lanciato la Be Eat Lidense come una delle favorite ...

Pergola attacca gli arbitri: “Non solo scarsi, ma anche arroganti”

13/04/2017 BE EAT LIDENSE Il problema è stato sollevato spesso. A volte come alibi, ma non è questo il caso. Niko Pergola decide di affrontare la ...

Lidense, un rush finale di sofferenza. Patalano: "Gruppo ormai decimato"

08/04/2017 BE EAT LIDENSE Le premesse erano altre, soprattutto considerando le 6 vittorie iniziali che avevano lanciato la Be Eat Lidense come una delle favorite ...