skin adv

20 anni di Albano: la promozione dalla C1 alla B nel 2004-2005

 07/01/2017 Letto 449 volte

Categoria:    Serie C1
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    ALBANO





Prosegue il “rewind” per ripercorrere i venti anni di storia dell’Albano Calcio a 5. Paolo Cotichini, Sandro Moroni, Fabrizio Ciardi e Maurizio Baroncini hanno ricordato la promozione della società presieduta dai fratelli Angelo e Tonino Sette in Serie B durante la stagione 2004 – 2005.

L'ANNO DEL NAZIONALE - Cotichini, l’allenatore di quella formazione, e Fabrizio Ciardi hanno commentato: «E’ stato un bel momento, raggiunto grazie all’unione del gruppo. Una vera famiglia. Non se lo aspettava nessuno, è stata una promozione arrivata in un anno complesso e di cambiamenti». Alle parole di Cotichini e Ciardi hanno fatto seguito quelle di Sandro Moroni: «Ho 25 anni di carriera alle spalle, ma posso dire senza dubbio che l’Albano Calcio a 5 è stato il primo e più grande amore a livello sportivo. La promozione in Serie B ha avuto tanti effetti, abbiamo rilanciato il movimento del calcio a 5 in una città, Albano, dove, fino ad allora, il calcio a 11 era stato sempre protagonista assoluto. Credo che in quell’anno fu decisivo l’arrivo di Richard Blanco e di Paolo Cotichini, ci hanno dato una grossa mano». Faceva parte di quella squadra anche Maurizio Baroncini: «Per me fu un anno speciale. Ho conquistato la promozione con la prima squadra e ho allenato per la prima volta nel settore giovanile dell’Albano Calcio a 5. Ringrazio ancora la società per l’opportunità che mi è stata data. Il salto dalla C1 alla B è stato il frutto di un gruppo speciale». Baroncini ha poi concluso menzionando anch’egli il venezuelano Blanco: «Richard, allora aveva appena 18 anni, era fortissimo. Non a caso oggi è un calciatore professionista e fa parte della nazionale di calcio a 11 venezuelana».


Ufficio Stampa Albano Calcio a 5




COPIA SNIPPET DI CODICE