Categoria: Serie A

Autore: Ufficio Stampa

Pubblicato il: 08/01/2017

Letto: 962 volte

L'Imola sfata un altro tabù: decide Jelavic nel finale, 4-3 al Lollo Caffè Napoli

L'Imola sfata un altro tabù: decide Jelavic nel finale, 4-3 al Lollo Caffè Napoli

La vendetta è un piatto da servire freddo e la Ma Group sbanca il jackpot di giornata sulla ruota di Napoli al terzo tentativo. Comincia nel migliore dei modi il girone di ritorno di massima serie dei rossoblù che firmano in rimonta l’impresa impossibile (4-3) tra le mura amiche di una Cavina violata in stagione soltanto dalla capolista Pescara. Le proporzioni del successo sono esponenziali per Imola dal punto di vista dell’analisi del quoziente numerico, tecnico ed economico presente sul rettangolo di gioco.

LA PARTITA - Rotazioni romagnole ridotte ai minimi termini per i postumi della Winter Cup che privano l’organico di Pedrini dell’infortunato Revert Cortès e di un Deilton precauzionalmente in panchina. Imolesi in campo con Juninho, Vignoli, Jelavic, Borges, Fabinho. Mister Cipolla orfano dello squalificato Fornari risponde con Garcia Pereira, Botta, De Bail, Davì, Crema. Sugli spalti splendido omaggio del gruppo ultras “I Cappellacci Matti” alla memoria di Domenico Dadina e Graziano Bassi, indimenticabili uomini di sport cittadini. Gli ospiti in maglia gialla ci provano subito dalla distanza con il capocannoniere Crema, reattivo nella deviazione in angolo Juninho. Bella discesa per vie centrali di Fabinho, Vignoli mette in mezzo e De Bail a protezione scaraventa in fallo laterale. Al quinto minuto Bocao e Andrè Ferreira chiamano al doppio intervento il portiere di casa, sul fronte opposto strappa applausi la bella girata di Castagna di poco alta sopra la traversa. Brividi, un giro di lancette più tardi, quando Juninho abbandona palla al piede la porta e sbaglia la misura del passaggio per Jelavic: Andrè Ferreira sfiora l’incrocio dalla mediana. Il match si vivacizza all’ottavo con il beffardo palo interno di Borges e la traversa colpita da Andrè Ferreira, ambo le squadre meriterebbero il vantaggio. Equilibrio rotto a metà tempo dai partenopei: Borges perde la sfera nella propria metà campo sulla pressione di De Bail, assist per Crema che non sbaglia (0-1). Il raddoppio del Lollo Caffè arriva poco prima del quarto d’ora con la percussione sull’out di sinistra di Manfroi che mette un cioccolatino al centro per la rete dell’accorrente De Luca (0-2). Nel momento di maggior difficoltà la Ma Group si ricompatta; geniale la punizione dalla sinistra di capitan Vignoli che buca la barriera e piega le mani a Garcia Pereira (1-2). I romagnoli decollano sulle ali dell’entusiasmo impattando il punteggio un minuto e mezzo più tardi: Vignoli imbecca Jelavic che galoppa e va al tiro dalla destra, deviazione suicida di Davì (2-2). A cinquantacinque secondi dal riposo i campani tornano avanti sugli sviluppi di un dubbio calcio di punizione che costa anche il cartellino giallo a Jelavic; tiro da fuori area di Crema e tap-in vincente di Manfroi sulla corta respinta di Juninho (2-3). Avvio di ripresa col botto per i rossoblù: Vignoli è un leone nel pressing alto e nella successiva imbeccata in palombella per Borges che spara un proiettile da cineteca alle spalle di Garcia Pereira (3-3). Crema e Bocao ci provano senza fortuna, De Bail colpisce la faccia esterna del montante con un rimpallo. Buona opportunità direttamente su calcio piazzato di Fabinho, Andrè Ferreira sottoscrive l’abbonamento giornaliero con la traversa e Manfroi accarezza il palo alla sinistra di Juninho. A cinque minuti dalla sirena miracolo di Garcia Pereira sul fendente a botta sicura di Borges completamente dimenticato dalla retroguardia ospite. Andrè Ferreira e Castagna graziano i rispettivi portieri avversari divorando due nitidi spunti da goal poi Crema saluta anticipatamente la compagnia per una gomitata in pieno volto a Borges. Fatale ingenuità. Superiorità numerica produttiva per la Ma Group, Jelavic mira l’angolino lontano da fuori area ed innesca la miccia della carica dinamitarda del tifo locale (4-3). C’è spazio solo per una prodezza di Juninho che para con un istintivo tuffo alla destra l’assalto disperato di De Bail.

Ma Group: Battaglia, Deilton, Frassineti, Lesce, Napoletano, Jelavic, Neri, Borges, Castagna, Vignoli, Fabinho, Juninho. Allenatore: Pedrini
Lollo Caffè Napoli: Garcia Pereira, Bocao, De Luca, Andrè Ferreira, Botta, Davì, De Bail, Crema, Manfroi, Cretella, Varriale, Pasculli. Allenatore: Cipolla
Arbitri: Bensi (Grosseto) – Parente (Como). Cronometrista: Mavaro (Parma)
Marcatori: 10’36”pt Crema (N), 14’31”pt De Luca (N), 15’43”pt Vignoli (Ma), 17’29”pt aut. Davì (Ma), 19’05”pt Manfroi (N), fine primo tempo 2-3; 1’09”st Borges (Ma), 18’37”pt Jelavic (Ma), fine partita 4-3.
Ammoniti: Jelavic (Ma), De Luca (N), Borges (Ma)
Espulsi: Crema (N)

Ufficio Stampa
MA Group Imola Calcio a 5 2016/2017



ARTICOLI CORRELATI

Imola, il segreto del mio successo: "Voglia di imparare, fame di migliorare"

23/02/2017 IMOLA LA PARTITA - Alzi la mano chi, a inizio regular season, pensava a un'Imola salvo con sei giornate di anticipo. Poche braccia alzate al ...

Serenità Pedrini: "Imola, il derby si nutre di sfumature emotive uniche"

22/02/2017 IMOLA Va in scena in una inedita collocazione festiva il derby emiliano-romagnolo al Pala Hilton Pharma di Ferrara tra Kaos e Ma Group ...

Castagna e Marcio Borges ribaltano il Rieti. Imola, altro che salvezza: sei quarta col Napoli

19/02/2017 IMOLA Chapeau. E’ già impresso negli annali della storia del calcio a 5 imolese questo 18 febbraio 2017 che, grazie ...

Pedrini perde Jelavic e non pensa all'andata: "Imola, col Rieti tanta intensità"

15/02/2017 IMOLA Archiviato il doloroso epilogo della vittoriosa trasferta contro il Futsal Isola, rimarcato dalla sentenza del Giudice sportivo che ...