Categoria: Vari

Autore: Ufficio Stampa

Pubblicato il: 18/04/2017

Letto: 931 volte

Giustozzi: giù il cappello. Il discorso del Re Mida: "Argentina, pido perdón!"

Giustozzi: giù il cappello. Il discorso del Re Mida:

IL FATTO - Ha fatto passare un po' di giorni per smaltire una grande delusione. L'ottava finale di fila in altrettante manifestazioni ufficiali non ha portato trofei. Una grande, immensa, Argentina per 35' ha annichilito il Brasile rigenerato dalla cura PC, prima di essere rimontata (da 2-0 a 2-2) e sconfitta dalla Canarinha nella finale di #CopaAméricaFutsal. "Re Mida" Giustozzi abdica con stile, a testa alta, ma "chiedendo perdono" alla nazione. Un discorso dai grandi contenuti, perché quel dolore di non essersi riconfermati e di aver subito la vendetta brasiliana è "ancora molto grande". "Ci sono mille analisi da fare - scrive Diegol, direttamente sulla sua pagina facebook - me ne rimane una sola: giocare meglio rispetto alle altre big è normale, mentre perdere una finale sembra anormale". Chiosa a petto in fuori: "Siamo nel posto dove abbiamo sempre voluti essere. Ora qualche giorno di riposo, per prendere le decisioni migliori. Lo sport e la maglia al di sopra di tutti, insieme per un bene comune". Giù il cappello.

 


 

Pietro Santercole



ARTICOLI CORRELATI

Montemurro al Torneo delle Regioni: "Splendida manifestazione"

28/04/2017 VARIE Si è tenuta giovedì 27 aprile, presso la splendida location di Villa Romanazzi Carducci a Bari, la cena ufficiale del ...

Verso un nuovo parquet, il 3 maggio la conferenza stampa con Adisportfloor

28/04/2017 VARIE Mercoledì 3 maggio alle ore 12, presso la sede della Figc di via Campania 47, è in programma una conferenza stampa ...

Uefa Futsal: Merlim dà scacco al re, Ricardinho super: finale Sporting-Inter VD

28/04/2017 VARIE #FINALFOUR - #FINALFOUR - Aumentano a dismisura le possibilità di vedere due italiane nella Uefa Futsal che ...

#futsalmercato, Parrilla ascolta tutte le offerte: può rimanere anche in Italia

27/04/2017 VARIE L'INDISCREZIONE - Ha trasformato la prima annata del Cisternino post Castellana in una splendida cavalcata, portando il Block Stem ...