skin adv

Marinelli traccia l'Arcobaleno: "Fatali i cinque punti persi nel girone d'andata"

 20/04/2017 Letto 335 volte

Categoria:    Serie D
Autore:    Alessandro Pau
Società:    REAL ARCOBALENO





Il dirigente del Real Arcobaleno Enzo Marinelli ritorna sul percorso della squadra nel campionato che venerdì volgerà al termine, nell’ultimo turno che vede di riposo la sua squadra. La testa ora va ai playoff.

RAMMARICO - Il Lepanto ha dominato, questo è sicuro, ma c’è l’impressione che l’Arcobaleno avrebbe potuto dare molto più filo da torcere ai neopromossi in C2 di quanto non gliene abbia dato. “C’è tanto rammarico per come è andata a finire la stagione - afferma Enzo Marinelli -, potevamo fare molto di più del terzo posto. Tra le partite che non abbiamo vinto ce ne sono solo due che non riusciamo ad accettare, le quali ci hanno portato via 5 punti che pesano come un macigno: parlo del derby con il Velletri e il pareggio col Città di Segni, entrambe nel girone d’andata. La sconfitta nel derby è arrivata perché in ogni caso, nonostante la classifica, i derby vanno giocati al massimo: probabilmente abbiamo sottovalutato la partita, commettendo un errore madornale. L’altra partita sulla quale forse c’è ancora più amarezza è il pareggio ottenuto con il Città di Segni – prosegue Marinelli - abbiamo preso la partita sotto gamba, loro ci hanno attaccato ed hanno meritato il pareggio. Con 5 punti in più potevamo trovarci più vicini al Lepanto, e se l’appetito vien mangiando, non so se lo scontro diretto sarebbe finito allo stesso modo. Nel finale poi abbiamo ceduto il passo anche alla Polisportiva Genzano, che vincendo lo scontro diretto si è presa il secondo posto. Ora stiamo recuperando i pezzi, visti i diversi infortuni occorsi nelle ultime giornate, in ottica playoff”.

COPPA PROVINCIA - Grazie al terzo posto ottenuto in campionato, il Real Arcobaleno ha ottenuto la qualificazione alla Coppa Provincia, ultima possibilità per provare ad essere ammessi in  C2. “Sicuramente daremo il massimo in queste partite – conclude Marinelli - perché la promozione in C2 è sempre stato il nostro obiettivo, e vogliamo giocarci tutte le nostre carte fino alla fine”.




Alessandro Pau




COPIA SNIPPET DI CODICE