Categoria: Serie B

Autore: Ufficio Stampa

Pubblicato il: 27/04/2017

Letto: 214 volte

Guerinoni e i playoff: "L'Ossi ha qualità. Il mio Bagnolo ha fame di vittoria"

Guerinoni e i playoff:

Oltre alle firme d’autore di Evandro e Pittella c’è stato anche il suo “timbro” nel 4-2 con cui Bagnolo ha eliminato la Pol. Futura nel primo turno play off. Per Federico Guerinoni, che aveva iniziato la stagione in C1 nel Futsal Reggio, è una ciliegina sulla torta: “Sono contento della mia stagione, potevo fare di più sicuramente ma questo lascia ben sperare per il futuro. Vediamo adesso come va a finire, ma non dimentico di certo l’esperienza dei miei primi mesi in C1, anche grazie a questo sono arrivato qui”.


Facciamo il gioco delle percentuali: stanchezza, tensione, bravura dell’avversario. Cosa ha inciso di più nella “faticata” che il Bagnolo ha dovuto fare per superare la Pol. Futura?
“50% stanchezza, 40% bravura avversario e 10% tensione, abbiamo una squadra con giocatori di alto profilo e non penso che un play off possa incidere a livello nervoso sulle prestazioni, almeno non al primo turno. La stanchezza invece si è fatta sentire di sicuro, perché siamo a fine aprile quindi mentalmente e fisicamente ci si arriva un po’ al limite. Poi non dimentichiamo di aver incontrato una squadra preparata, che non si è lasciata sorprendere facilmente ed ha tenuto fino alla fine in piedi il risultato”.

A livello personale come vivi i play off, dove non esiste margine d’errore? E’ più la voglia di vincere o il timore di commettere un passo falso?
“Diciamo che bisogna trovare sempre il giusto equilibro dentro se stessi per avere una tensione agonistica che ti dia la spinta e non la paura… Non sempre è facile, conta molto l’approccio alla partita, il sostegno dei compagni e dei tifosi. Il nostro gruppo vuole vincere anche perché non abbiamo niente da perdere, soprattutto in gare secche come i play off”.

Bagnolo ha già giocato e vinto a Ossi, parliamo di due squadre che ormai si conoscono benissimo. Cosa temi in particolare dei sardi?
“Loro hanno dalla loro il fattore casa, quindi il sostegno dei tifosi che sono molto calorosi, sicuramente hanno giocatori di qualità altrimenti non si troverebbero qui, noi stiamo preparando bene la partita ma sarà la testa a fare la differenza, perché con un campo molto piccolo il risultato si deciderà sicuramente alla fine”.

E l’Ossi cosa deve temere in particolare del Bagnolo?
“La fame di vittoria, sicuramente arriveremo molto motivati, e giocatori come Evandro, Pittella e Protega, per i quali parlano numeri”.

Ufficio stampa Bagnolo



ARTICOLI CORRELATI

#futsalmercato, continuità Bagnolo: Ruini allenerà ancora Evandro

22/05/2017 BAGNOLO Una conferma di lusso che vale un acquisto. Nonostante le “sirene” provenienti da altri lidi, Bagnolo è riuscito a ...

#futsalmercato, fiducia cieca Bagnolo: coach Ruini prolunga di un anno

18/05/2017 BAGNOLO Bagnolo riparte da mister Manuel Ruini, che per la terza stagione consecutiva (2017/2018) siederà sulla panchina giallonera. ...

Bagnolo, lacrime amare: sull'isola niente tesoro, Ossi ai quarti di misura

30/04/2017 BAGNOLO Poi ci sarà tempo e modo di celebrare il campionato straordinario del Bagnolo. Ma al suono della sirena il calice giallonero ...

Bagnolo, troppi acciacchi. Un coro per lo sbarco sull'isola: "Niente è impossibile"

28/04/2017 BAGNOLO Preamboli inutili, Ossi San Bartolomeo e Bagnolo si conoscono alla perfezione, erano nello stesso girone e si sono già ...