skin adv

Capitolina: va di moda il made in Italy. De Angelis: "75% di giovani, 25%di senior"

 15/05/2017 Letto 807 volte

Categoria:    Serie A2
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    CAPITOLINA MARCONI





Il vulcano sta per eruttare... Gianluca De Angelis fa il punto su quelle che saranno le linee guida del progetto Capitolina Marconi. Dopo i ringraziamenti sentiti a Walter Antonini, il direttore sportivo traccia strategie di mercato e non solo...

 

Quali sono le prerogative di questo progetto con Franco Casilli?
"E' quella che ci ha sempre contraddistinto. Unire le forze mentali ed economiche con un amico fraterno in questa nuova avventura. Quando ho capito che c'erano tutti i presupposti, quando parlando con Walter Antonini abbiamo capito che c'era questa opportunità, è nato il tutto. Proprio a Walter va il mio ringraziamento: persona corretta, ha mantenuto la parola data, gliene va dato atto e onore. Ci tenevo"


A livello tecnico, che rosa andrete ad allestire?
"Il progetto è nato sull'onda di voler disputare una serie B nazionale con giocatori italiani, per scelta, con un 75% di giovani e un 25% di senior. Questo per dare un senso a quello che stiamo andando a fare insieme agli amici di Valmontone, con i quali sono bastati un paio di incontri per far nascere tutto"


Porterete giocatori con i quali avete già lavorato?
"Qualcosa sicuramente sì, ci farebbe piacere. Si tratta di persone in gamba, di giocatori con i quali abbiamo un rapporto. Ben vengano persone amiche e professionali"


C'è da attendersi un top player?
"No, assolutamente. Non c'è questa ambizione, non è questo il progetto. L'idea è quella di creare un polo che, nel tempo, ci dia soddisfazione. Questo è quello che abbiamo sempre voluto, dal primo giorno. Creare un qualcosa che, speriamo, abbia una crescita continua e costante nel tempo, che possa abbracciare più realtà limitrofe a Roma".

 

Ufficio stampa Capitolina




COPIA SNIPPET DI CODICE