skin adv

#futsalmercato, panchine bollenti: già tredici cambi (sicuri) fra Serie A e A2

 17/05/2017 Letto 2035 volte

Categoria:    Serie A
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    VARIE





APPROFONDIMENTO - Non è un paese per allenatori. Si deve assegnare lo scudetto, manca ancora l’ultima promozione in A2 (una fra Ossi e Odissea) e l’anticipazione per la prossima stagione è che i club delle prime due divisioni del futsal nostrano, senza contare gli eventuali ripescaggi, hanno già optato per la strada del cambiamento: ben 6 certi in A (quasi il 50% delle top 14), sette, per ora, in A2.


SERIE A - Aspettando novità dalle semifinaliste impegnate nei #playoff2017, ci sono già tante panchine bollenti. Il Kaos, prossimo a unirsi con la Fratelli Bari spostandosi a Reggio Emilia, sta chiudendo i casting per l’erede di Vezza Andreijc (che dovrebbe restare comunque in società): Cafù è stato avvistato a Reggio Emilia, secondo indiscrezioni ci sarebbe anche Fuentes fra i papabili. Cambiamento, parola d’ordine per entrare a Rieti. Manca il comunicato ufficiale, ma Domenico Luciano non resterà Real… mente: si vocifera di una promozione per lo spagnolo Rafa Torrejon, tecnico della Juniores sabina, ci sono stati sondaggi con altri allenatori, vecchie e nuove conoscenze. La Lazio è già passata da Mannino all’ex Futsal Isola Ciccio Angelini, un tecnico sicuramente nuovo per il Latina, che dovrà inaugurare una nuova era dopo il fantastico triennio con Piero Basile, promesso sposo del Cisternino, in serie A sì ma senza Parrilla. A proposito di matricole: il Pesaro è alla stretta finale per Ramiro Lòpez, indiziato numero uno per sostituire Cafù; a Eboli non si sa ancora se Massimo Ronconi guiderà la Feldi nella storica annata nel gotha del futsal nostrano.

 

SERIE A2 - I numeri si alzano notevolmente in A2. Olimpus e Ranieri sono praticamente al capolinea, l’Augusta ha chiuso la grande parentesi con Nino Rinaldi, Capurso non guiderà più l’Avis Borussia Policoro, la Salinis ha terminato l’era Lodispoto, passato già al Sammichele. Capitolo neo promosse. Riecco il Sestu, non con Monsignori bensì con Mario Mura; Civitella in A2 ma senza Luca Marchionne. E siamo solo a metà maggio…

 

Pietro Santercole