skin adv

Agosti parla già da veterano: "Sportland, possiamo ancora andare in #SerieA2futsal"

 01/06/2017 Letto 363 volte

Categoria:    Femminile
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    SPORTLAND





Domenica 4 giugno la Sportland Milano femminile sarà impegnata a Scandicci alle ore 17 nella finale di ritorno per la promozione in serie A2 contro le Pelletterie di Firenze, che in gara uno hanno sbancato 3-1 il palazzetto di Sedriano. Le ragazze di mister Andrea Perugia sono così chiamate all’impresa di ribaltare il risultato. In casa Sportland è stato di recente ufficializzato l’arrivo del nuovo direttore generale e direttore sportivo Massimo Agosti, che oltre della squadra femminile, si occuperà anche della neonata squadra maschile di calcio a 5.


Cosa ti ha spinto ad accettare la proposta della Sportland?
“Principalmente – afferma Agosti - l'amicizia che mi lega da anni con il presidente Andrea Badini e anche l'entusiasmo che mi ha trasmetto nell'espormi il progetto. Il mondo del calcio a 5 femminile lo conosco poco, ma aver la possibilità di entrare in contatto con questa realtà mi ha subito affascinato. Oltretutto conosco anche il mister Andrea Perugia e devo ammettere che ho trovato un gruppo molto unito e motivato, che si è messo a disposizione totalmente, per crescere e migliorarsi. Nel primo anno di attività i risultati ottenuti dimostrano proprio questo e non posso fare altro che complimentarmi con tutto lo staff per quanto fatto sino ad ora. E la stagione non è ancora finita. Spero che questa prima esperienza positiva, venga recepita come uno stimolo per crescere ulteriormente e un punto di partenza per raggiungere nuovi ed ambiziosi obiettivi. Nello stesso tempo spero che anche la squadra maschile nel giro di poco tempo possa ottenere buoni risultati e magari salire di categoria. Ma in entrambi i casi sarà necessario una buona gestione e una pianificazione mirata”.

Che impressione hai tratto del potenziale della squadra?
“Ho assistito alla gara di ritorno con il Santu Predu e domenica scorsa alla finale di andata con le Pelletterie. Sono state due partite completamente diverse, perché nella prima la Sportland partiva dal 5-0 dell’andata, mentre domenica scorsa ha affrontata una squadra diversa, organizzata, con più esperienza e maggiore tasso tecnico. La differenza con la squadra toscana lo hanno fatto, secondo me, proprio questi aspetti. La gara si è risolta nel giro di 5 minuti a cavallo dei due tempi. Per il resto lo Sportland ha giocato alla pari, ma un calo di concentrazione nei minuti finali del primo tempo dove abbiamo subito due gol abbastanza ravvicinati ed un gol quasi subito nel secondo tempo, ci hanno tagliato le gambe. Abbiamo comunque reagito e magari meritavamo anche un’altra segnatura, ma in questi casi sono proprio le occasioni concretizzate a determinare il risultato”.

Pensi che a Scandicci la Sportland potrà ribaltare il risultato?
“Certo, sono convinto che domenica le ragazze entreranno in campo con lo spirito giusto e determinate a vendere cara la pelle. Sono brave e lo vorranno dimostrare ancora”.


Rinaldo Badini
Ufficio Stampa Sportland




COPIA SNIPPET DI CODICE