Categoria: Serie A

Autore: Pietro Santercole

Pubblicato il: 18/06/2017

Letto: 4185 volte

L'altra faccia dello Special One. Colini sa anche commuovere: "Cari Alex e Luca..."

L'altra faccia dello Special One. Colini sa anche commuovere:

IL PERSONAGGIO - Chi non lo conosce pensa che sia un brontolone, uno che piange sempre, che usa "mezzucci" per vincere. Sono in pochi, però, quelli che conoscono veramente Fulvio Colini. Lo Special One è una persona schetta e sincera come pochi, che dice sempre quello che pensa, senza nasconderci dietro a delle maschere, mai scontato: che piaccia o meno. Sa anche commuoversi e commuovere. Leggere per credere.


IL POST - "Nonostante tutto, dopo 32 anni non sono ancora abituato ai distacchi importanti". Ecco l'altra parte del quattro volte campione d'Italia, il primo e unico allenatore italiano a portare una Uefa Futsal nel Belpaese, che usa i social non solo per scrivere contro tutto ciò che non gli sta bene, ma anche per salutare due biancazzurri che non faranno parte del Pescara che verrà. "Alex Ghiotti ha condiviso con me 4 titoli nazionali e uno internazionale, e mai, dico mai, l'ho visto tirare indietro una gamba o non uscire dal campo senza aver dato più del suo tutto: sempre nello starting five in tutte le partite europee nella cavalcata che ha portato l'Abruzzo sul tetto continentale e sempre in marcatura box and one sul più forte degli avversari. Che dire di più, se non che è uno dei pochissimi giocatori ad aver vinto tutti i titoli possibili a livello individuale: Supercoppa Winter Cup Coppa Italia, scudetto e Champions". Da Alex Ghiotti a Luca Leggiero, il passo è breve. "Uno dei giocatori più duttili ed intelligenti che io abbia mai allenato, capace di marcare i migliori pivot europei così come di fermare tutti i palloni davanti da pivot, o di movimenti senza palla con straordinaria tempistica. Un talento nostrano di rara completezza e abilità che rimpiango di non aver potuto incontrare prima: 5 titoli e 10 finali insieme uniti alla grande educazione e pacatezza in tutte le situazioni renderanno impossibile il non rimpiangerlo per sempre". La chiosa del post emoziona, applausi molto vicini a una standing ovation. "Cari Alex e Luca, ciò che per carattere non riesco ad esprimere quotidianamente ho voluto accennarlo qui in forma sintetica e penalizzante rispetto al reale valore del mio pensiero su di voi. Un abbraccio sincero pregno già di nostalgia". This is Special One.


Pietro Santercole



ARTICOLI CORRELATI

Notte e giorno Pescara: presentazione da sballo FOTO, Pizzoli "domatore" di Delfini

21/08/2017 PESCARA IL FATTO - Fra palco e realtà. Di notte con l'abito da gala, di giorno con pantaloncini, scarpette e divisa. Presentazione in ...

Pizzoli fa sudare il Pescara. Domenica la presentazione in grande stile

19/08/2017 PESCARA Sia la squadra maschile che quella femminile si sono radunate nella giornata di ieri presso il PalaRigopiano, per una volta adibito a set ...

Il Delfino si testa: subito partita in famiglia all'antistadio di Pescara

17/08/2017 PESCARA Oggi visite mediche per i biancazzurri presso il Centro di Medicina dello Sport di Pescara del Dott. De Feo. Domani avra' ...

Eurorivale Pescara, via anche Wilde e Nando (?): la Dynamo Mosca finisce nella A2 russa

14/08/2017 PESCARA IL CASO - C'era una volta la Dynamo Mosca. Che i campioni di Russia fossero attanagliati da una crisi economica (perdita dello sponsor ...