skin adv

Ternana, la versione di Pellegrini: "Mandato via con un sms, tempi e modi discutibili"

 19/08/2017 Letto 2800 volte

Categoria:    Femminile
Autore:    Francesco Puma
Società:    TERNANA FUTSAL





IL PERSONAGGIO - Un'eliminazione amara in Final Eight e un cammino (quasi) trionfale nei playoff scudetto. Non è bastato a Federico Pellegrini un secondo posto per essere confermato sulla panchina della squadra della sua città. Dopo settimane in cui si è parlato della Ternana più sui tavoli dirigenziali che sul campo, il tecnico ha deciso di rompere il silenzio e chiarire i fatti: “Arrivato al 17 agosto supponevo che il mio accordo sarebbe stato rinnovato e invece non sono stato riconfermato, comunicandomi questa decisione con un sms. Ormai sono 22 anni che sto nel mondo del futsal, anche questo arricchirà il mio bagaglio d'esperienza”.


Facciamo un passo indietro: soddisfatto di come è andata la stagione?
Molto, soprattutto per quello che abbiamo fatto negli ultimi cinque mesi, quando ho avuto a disposizione al massimo sei-sette giocatrici ad allenamento, dopo le partenze di Pascual, Donati e l'infortunio di Coppari. Siamo arrivati a un passo dallo scudetto grazie all'impegno delle ragazze, che hanno sempre dato il 100% e per questo le ringrazio. Grazie anche allo staff. E ovviamente un grazie infinito anche al nostro strepitoso pubblico.

Eppure questo risultato non è bastato per la conferma: cosa è successo tra te e la Ternana?
Finita la stagione, le intenzioni di entrambi erano di proseguire. Poi sono sorti problemi legati all'iscrizione della squadra, problemi anche di natura economica. A quel punto, anche con un ridimensionamento di organico e di budget, dissi che sarei rimasto lo stesso per il bene della squadra della mia città. L'ultimo incontro che abbiamo fatto è stato a metà luglio, ed eravamo rimasti d'accordo che ci saremmo aggiornati non appena il direttore Basile sarebbe rientrato a Terni. Giovedì 17 agosto, dopo aver sollecitato il direttore per chiarimenti, ho ricevuto con un sms la comunicazione dell'interruzione del rapporto. Una modalità e una tempistica alquanto discutibile, considerato che io e alcuni dello staff ancora dobbiamo percepire mesi di rimborsi spese da parte del club. Tutto ciò, per uno come me – che ci mette anima e professionalità – fa ancora più male.

È più la soddisfazione per la stagione o la delusione per il finale?
La delusione non c'è: sono 22 anni che pratico questo sport e ormai sono abituato. Da ogni esperienza si impara e si cresce. Questo alla Ternana lo ritengo un passaggio importante della mia carriera, ora volto pagina.

Quale futuro per Pellegrini?
Al momento tutte le panchine sono occupate, perché è ovvio che al 19 agosto sia cosi. Essere confermati o meno fa parte del gioco: ne prendo semplicemente atto, perché è la normalità in questo sport. Sono libero, aspetterò e mi guarderò intorno.


Francesco Puma