skin adv

Il presidente Montemurro incontra i responsabili del C.R. Sardegna: le novità

 13/09/2017 Letto 288 volte

Categoria:    Vari
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    VARIE





Venerdì scorso, 8 settembre, si è svolto l’incontro periodico tra i responsabili regionali del calcio a 5 e il presidente della Divisione calcio a 5 Andrea Montemurro.

Tante le novità della disciplina emerse da questo importante appuntamento in cui il presidente ha tracciato, per sommi capi, quello che accadrà nei prossimi mesi e anni. Per la Sardegna erano presenti il responsabile regionale, nonchè vicepresidente del CR Sardegna, Alberto Carta, e il consigliere nazionale della Divisione Luca Fadda.

Le novità partono dal web. E’ in allestimento un nuovo sito della Divisione con sezioni dedicate alle varie regioni che potranno, quindi, pubblicare news territoriali. La novità però è una applicazione per la geolocalizzazione degli impianti: si potrà conoscere l’esatta dislocazione di un campo in cui si svolge un evento.

Tanti gli accordi stretti per allargare le collaborazioni nazionali e sul territorio. La Divisione ha proposto una partnership al Ministero della Pubblica Istruzione per la diffusione e la pratica del futsal nelle scuole (medie e superiori) con il suo staff (sia centrale che periferico) che si adopererà per svolgere lezioni teoriche e pratiche. Previsti voucher per i giovani per fare dei provini nelle società più vicine della zona.

Il futsal in tv sarà su Sportitalia per le gare di serie A maschile e partite di serie A2, B e femminile. Rinnovato inoltre l’accordo con Fox Sport per trasmissione della Coppa dei Campioni e per le finali scudetto. Creato il “social match” (partite in diretta) su facebook per varie categorie, un aggiornamento live che permetterà di seguire le gare minuto per minuto.

In radio invece ci sarà il supporto di radio Kiss Kiss, network nazionale, per dirette di partite sabato e domenica e i collegamenti con i personaggi del calcio a cinque per interviste e approfondimenti. Già forti le partnership con le testate giornalistiche Corriere dello sport, Tuttosport, Repubblica, Messaggero, con la possibilità, su richiesta dei Comitati regionali, di avere uno spazio regionale.

Sul piano di organizzazione ed eventi anche qui non mancano le novità: a dicembre la Divisione promuoverà vari futsal day nelle piazze d’Italia. C’è poi il futsal lab, un vero e proprio laboratorio costituito da figure professionali (tecnici in particolare, coordinati dal direttore tecnico è Alessio Musti) che prevede l’organizzazione di clinic sul territorio per allenatori, portieri, preparatori atletici. Su richiesta dei Comitati sarà possibile organizzare incontri sul territorio. I comitati dovranno solo preoccuparsi di mettere a disposizione una sala e/o un impianto. Inizialmente il lavoro sarà prevalentemente teorico, poi si passerà al campo.

Si stringono anche i rapporti con il Settore giovanile scolastico che cura l’attività delle categorie fino agli allievi: è intenzione della Divisione creare un Centro federale regionale per la formazione di dirigenti, allenatori e per porre sotto osservazione giovanissimi e allievi che fanno parte delle rappresentative. Gli addetti della Divisione lavoreranno fianco a fianco con responsabili regionali dell’attività di base del calcio a 5.

Dal punto di vista agonistico, continua ad andare avanti l’introduzione delle categorie Under 17, under 15 e under 13 (oggi c’è l’Under 19 con il campionato nazionale). La prestigiosa competizione del Torneo delle regioni si svolgerà in Umbria 2018, presumibilmente tra il 23 e il 28 aprile 2018.

La riunione ha formulato, inoltre una serie di proposte da portare in Lega: il sorteggio integrale per accoppiamenti, quattordici calciatrici e calciatori in lista, si conferma l’età di 25 anni per le ragazze, la denominazione allievi e giovanissimi anziché Under 15 e 13 (nell’SGS non è avvenuto il cambio); mantenere i due fuori quota (Under 19 e 20 o due Under 19) e la possibilità di attingere tesserati anche dal calcio e viceversa.

Infine, sono stati ufficializzati i sorteggi per le fasi nazionali di campionato (promozione mediante play-off, riservate alle seconde classificate) e Coppa Italia sia maschili che femminili.

Maschile C1: Sardegna con Liguria (prima in casa). Secondo turno, se si passa il turno, con la vincente tra Emilia e Lombardia. La seconda qualificata del campionato regionale dovrà essere comunicata entro il 7 maggio.

Coppa Italia maschile C1: triangolare; prima partita Veneto con Sardegna (prima fuori casa), riposa la squadra dell’Emilia che poi verrà in trasferta in Sardegna. Secondo turno, se si passa il turno, con la vincente dell’altro triangolare composto da Marche, Lombardia e Trento. La vincente della coppa Italia regionale dovrà essere comunicata entro il 31 gennaio.

Femminile Serie C: Sardegna con Piemonte (prima fuori casa). Secondo turno, se si passa, con vincente tra Toscana e Lombardia. La seconda qualificata del Campionato regionale dovrà essere comunicata entro il 14 maggio.

Coppa Italia femminile serie C: Sardegna con Piemonte (prima in casa). Secondo turno, se si passa, con la vincente tra Lombardia e Emilia. La vincente della coppa Italia regionale dovrà essere comunicata entro il 31 gennaio

Under 21 e Juniores:  nessun sorteggio visto che entrambe le competizioni saranno disputate da alcune regioni e quindi si passerà direttamente alle final eight. Ancora da definire la formula dell’Under19, neonato campionato giovanile.

“C’è molto lavoro da fare e siamo assolutamente soddisfatti del processo virtuoso messo in atto dal nazionale che stimola i comitati e le delegazioni a lavorare meglio e gli appassionati a gustare tante belle innovazioni” ha commentato il responsabile sardo, e vicepresidente del CR Sardegna, Alberto Carta, accompagnato a Roma dal consigliere nazionale della Divisione Luca Fadda.


Ufficio Stampa