skin adv

Imolese attesa da un'altra trasferta: "Contro l'Osteria serviranno calma e lucidità"

 12/10/2017 Letto 112 volte

Categoria:    Serie C1
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    IMOLESE





Vittoria bis per l'Imolese, ma niente lode: "A differenza di quanto accaduto col Pro Patria, contro l'Aposa non siamo stati in grado - afferma Federico Signorini, fra i protagonisti di entrambe le partite - di capitalizzare la partita già nel primo tempo. Abbiamo creato parecchie occasioni sotto rete, ma ci è mancata la giusta dose di 'cattiveria'. Il loro portiere è stato abile, noi non abbastanza furbi. Nella ripresa, di conseguenza, abbiamo dovuto sprecare tante energie, sia per mantenere il vantaggio, sia per non incappare, dal 18' in poi, nel sesto fallo. L'Aposa non ha mai mollato il colpo, a differenza del Pro Patria, e, nel secondo tempo, Carpino è stato determinante. Abbiamo portato a casa i tre punti, ma, in settimana, dovremo lavorare per migliorare la nostra percentuale realizzativa". L'Imolese tende a destabilizzarsi nei cambi rispetto al quintetto base: motivo? "L'arrivo di mister Bottacini ha introdotto variabili al gioco che non tutti - spiega Signorini - abbiamo ancora assimilato allo stesso livello. Con un po' di pazienza, riusciremo ad essere intercambiabili, raggiungendo gli stessi standard di rendimento in campo." Nella seconda e consecutiva trasferta l'Imolese incontrerà l'Osteria Grande, reduce da un'annata conclusasi ai play-off. Fra le fila avversarie, ci sarà l'ex pivot rossoblu Giagnorio, mentre, fra quelle rossoblu, rientrerà lo squalificato Mantosia: "L'Osteria è una squadra molto aggressiva, che segna tanto. Hanno perso di un soffio la prima partita, per poi recuperare ampiamente contro lo Sporting Viano, battuto per 5 a 1. Non sarà una gara agevole: serviranno - conclude il giocatore, alla seconda stagione a Imola - calma e lucidità e non dovremo, per nessuna ragione, eccedere nell'agonismo".


Stefania Avoni
Ufficio Stampa Imolese




COPIA SNIPPET DI CODICE