skin adv

#SerieBFutsal: Aniene, Ortona e Petrarca, voglia di tris. Benvenuta Forte Colleferro

 13/10/2017 Letto 154 volte

Categoria:    Serie B
Autore:    Divisione Calcio a 5
Società:    VARIE





Trentasei capolista. Troppe. La seconda giornata degli otto raggruppamenti cadetti cambierà sicuramente la testa della classifica e, parimenti, permetterà a Elba, Forte Colleferro, Azzurri Conversnao e Catania di saggiare la propria condizione al debutto in campionato. Curiosità soprattutto per i lepini di Paolo Forte, che hanno riposato sia in Coppa Italia, sia nella prima giornata del girone E di Serie B.

 

GIRONE A – Domus Bresso-Saints Pagnano è l’unica sfida fra squadre a tre punti, classifica alla mano il piatto forte della seconda giornata del Girone A. In casa le altre tre capolista: la matricola Videoton Crema incrocia i destini dell’esperta Aosta, Real Cornaredo all’esame Carmagnola, il Città di Asti riceve un Rhibo Fossano reduce dal suo primo stop contro i Saints di Lemma. L84 e Lecco sperano di restare imbattute, magari cogliendo i primi tre punti, rispettivamente, nella trasferta di Bergamo e in casa con la neopromossa Time Warp.

GIRONE B – Si è presentata fra i cadetti con 22 gol in due partite, confermando finora tutti i pronostici della vigilia, ora il Petrarca Padova va a caccia del terzo indizio in grado di fornire una prova della forza dei ragazzi di Giampaolo: Maina e soci a casa Milella, contro un Mantova che colto subito i tre punti, nel big match della seconda giornata di campionato del Girone B che non conosce segno “X”. Cornedo, Villorba, Maccan e Vicenza possono restare in testa, a patto che servano il bis, rispettivamente, contro Canottieri Belluno, Miti Vicinalis, Città di Mestre e Città di Thiene. Completa il turno Olympia Rovereto-Fenice.

GIRONE C – Olimpia Regium, CDM Genova e San Giusto: tre capolista che non si affrontano e possono sfruttare il fattore casalingo per rimanere in vetta al Girone C nella seconda giornata di campionato. Ruggiero e soci affrontano un’avversaria tradizionalmente ostica, la rinnovata Sangio; il CDM Genova scopre di che pasta è fatta la ”deb” Elba, mentre c’è l’imbattuto Città di Massa per i ragazzi di Avallone. Negli altri incontri, la Tenute Piccini Poggibonsese riceve un Bagnolo chiamato all’immediato riscatto per non perdere contatto con la parte alta della classifica, obiettivo dichiarato a inizio stagione, mentre un po’ come il Gisinti Pistoia, in casa contro un Montecalvoli che non ha certo inizio la stagione con il piede giusto.

GIRONE D – Chissà se rimarranno quattro a primeggiare nel Girone D. Il Cus Ancona approda in terra perugina, con il Gadtch, con il morale alle stelle per gli exploit di Coppa Italia e, soprattutto, di campionato. Cesena al PalaSalvelli con l’incognita PSG, che non ha fatto scendere in campo l’U19 in settimana, incassando multa e sconfitta a tavolino e penalizzazione nel campionato di riferimento. Il Tenax, unica a non aver preso gol e che ha appena affidato la propria panchina a Cafù, rende visita a un Corinaldo sconfitto 5-1 dal Cesena al debutto. Trasferta marchigiana per il Faventia: una trasferta da prendere con le molle con il Cobà di Astro-gol Sgolastra. Le imbattute Eta Beta e Lucrezia cercano il primo squillo, per il Forlì una sfida da non perdere, in casa, contro l’Alma.

GIRONE E – La Virtus Aniene è l’unica laziale ad aver sempre vinto finora, fra campionato e Coppa Italia. Terno secco nella terza giornata del Girone E? Forse, a patto che sconfigga il Gymnastic Fondi del portoghese Kitò Ferreira, che non avrà mai vinto, ma neanche perso. Un bel punto interrogativo sulla prossima avversaria di una pimpante Cioli Ariccia Valmontone, al confronto con una Forte Colleferro alla “prima” assoluto. Impegni da non sottovalutare per le altre due battistrada: Atletico New Team con l’altalenante Active Network, Mirafin in casa contro il Cagliari 2000. L’altra sarda, il San Paolo, ospita il Ferentino.

GIRONE F – Canosa-Atletico Cassano: ne può restare solo una a punteggio pieno. Interessante, comunque nel suo complesso, la seconda giornata del Girone F: la Tombesi Ortona è di scena a Capurso, con un Futsal capace di imporre il pari all’ambizioso Giovinazzo, anche il Ruvo va in trasferta contro un Cus Molise rinforzatosi dagli arrivi degli ex Isernia, Melfi e Bidinotti. Manfredonia alle prese con lo scoglio Real Dem. Imperativo categorico Giovinazzo: battere la matricola Altamura. Completa il turno Sagittario-Chaminade, entrambe ferme al palo.

GIRONE G – Volare Polignano-Lausomini risalta agli occhi perché due matricole possono issarsi a 6 punti nella seconda giornata del Girone G. Marigliano e Fuorigrotta col “sesto uomo” in campo, rispettivamente con Bernalda e New Taranto, il fortissimo Sandro Abate favorito con la neopromossa Or.sa Aliano, la peggior difesa del campionato. Caserta-Conversano decise a sbloccarsi, o meglio, nel caso degli Azzurri, a iniziare il campionato con il piede giusto.

GIRONE H – Le prime cinque affrontano tutte in casa le ultime cinque, nella seconda giornata Girone H . Ultime si fa per dire nel caso del Catania Librino, alla sua “prima” assoluto nel nuovo campionato cadetto. Signor Prestito-Assoporto Melilli sembra la gara più spettacolare, così come Cataforio-Futsal Regalbuto: gli isolani staranno pure a zero punti, ma se la sono giocata, eccome, con i lucani di Bommino, per molti la candidata numero uno alla promozione diretta.




COPIA SNIPPET DI CODICE