skin adv

Parrilla in Italia: "Non so stare senza futsal. Pronto per una nuova avventura"

 18/10/2017 Letto 1269 volte

Categoria:    Vari
Autore:    Redazione
Società:    VARIE





IL PERSONAGGIO - Occhi illuminati: quando si parla di futsal, il suo cuore batte come non mai. Un amore sbocciato parecchi anni fa e rinforzato nel corso del tempo, Pablo Parrilla conosce il calcio a 5 come le sue tasche e non vede l’ora di poter tornare a lavorare sul campo. “L’adrenalina del prepartita, il campo, i legami con i propri atleti mi mancano molto – esordisce l'ex Block Stem Cisternino -. Non riesco davvero a stare senza futsal, sono rimasto in Italia per non perdermi nemmeno un minuto di tutti i campionati. Ogni week end sono sugli spalti a guardare il buon futsal ed aggiornarmi continuamente. Per chi fa questo con amore e passione, è meraviglioso”.


RICORDI - Il tecnico originario di Buenos Aires al momento è senza panchina, ma dopo aver dominato il girone B di serie A2 lo scorso anno sa che la chiamata è dietro l’angolo: “Ricordi meravigliosi riguardo il campionato scorso, si è creato un gruppo meraviglioso e i ragazzi sono in contatto tra di loro e con me, è un’esperienza che porterò nel mio cuore, che mi ha aiutato a crescere sotto tanti aspetti – ha detto il tecnico argentino -. La panchina? Quanto mi piacerebbe tornare ad allenare e spero vivamente di farlo subito. Ho voglia di stimoli e progetti nuovi ed esaltanti”. Un gioco nuovo, propositivo e divertente il suo. Un condottiero che crede nella forza del gruppo, che sa perfettamente amalgamare ed unire. “Per il momento studio e valuto - conclude - Italia, io ci sono, con tanta voglia ed entusiasmo”, ha concluso Pablo Parrilla. Argentino ma ormai più che italiano, un tecnico che sa come si vince, pronto a prendersi il posto che gli compete, quello in panchina.


Redazione C5Live