skin adv

Lepanto, c'è aria di vertice. Martella: “Piedi per terra, ma senza temere nessuno"

 10/11/2017 Letto 576 volte

Categoria:    Serie C2
Autore:    Elia Modugno
Società:    LEPANTO






Lepanto a gonfie vele. Sabato scorso è arrivata la goleada contro il Città di Colleferro, un netto 12-2 che è valso il terzo successo in campionato. Classifica da vertice per la società marinese, che si ritrova a sole tre lunghezze di distacco dalla vetta.


MARTELLA – La squadra si sta adattando nel migliore dei modi alla nuova categoria: “La Lepanto è partita in punta di piedi, senza presunzione di vittoria: un campionato di transizione e di crescita - afferma Franco Martella -. Certo che a vedere la classifica ci tornano in mente due battute di arresto senza le quali si potrebbe parlare oggi di partenza lanciata. Ma noi rimaniamo con i piedi ben saldi per terra. Siamo consapevoli della nostra forza e, come si dice in questi casi, rispetto per tutti, paura di nessuno. Questa è una categoria che i nostri ragazzi conoscono bene, ne conoscono le insidie e sanno come affrontarle”. Non solo prima squadra. La società marinese continua il proprio lavoro anche tra i più giovani per rendere solido il futuro di questa squadra: “Come detto in precedenza, questa è una stagione di transizione. In questi casi si parla di progetto, il nostro si basa sull’elemento entusiasmo, quello di un gruppo di persone e ragazzi marinesi che finalmente vedono realizzare un sogno, quello di una propria struttura. Questo punto basilare, grazie alla Amministrazione Comunale, lo abbiamo conseguito. Il secondo punto del progetto è quello di mantenere e, se possibile, migliorare la categoria, ma questo è un discorso quasi esclusivamente economico. Non dimentichiamo che la nostra città può vantare uno scudetto - ricorda con orgoglio il direttore generale -. Per quanto riguarda il settore giovanile, siamo partiti con una squadra agonistica (Under 21) e tre gruppi scuola calcio (2010-11-12). Speriamo il prossimo anno di poter creare almeno una squadra Giovanissimi e una Allievi. Stiamo lavorando per questo”.



Elia Modugno