skin adv

Montemurro avvisa Tavecchio: "Il mio voto non è più così scontato. A meno che..."

 19/11/2017 Letto 1701 volte

Categoria:    Vari
Autore:    Pietro Santercole
Società:    VARIE





E' stato un grande alleato nelle elezioni presidenziali, si è sempre schierato dalla sua parte, ma non è più così scontato il voto di Andrea Montemurro a Carlo Tavecchio in vista di lunedì, giornata cruciale per il calcio (è stato convocato il Consiglio Federale post "apocalisse Mondiale") e inevitabilmente per i suoi Fratelli d'Italia, beach soccer e soprattutto il nostro futsal. "Dal punto di vista umano e personale mi dispiace molto per Tavecchio, che ora è divenuto il punching ball di tutti e che ho sostenuto in campagna elettorale insieme al mio presidente diretto Cosimo Sibilia (a capo della Lnd, ndr). Il mio voto però non è scontato: chiediamo alcune innovazioni profonde e sostanziali".


PRESA DI POSIZIONE - Il numero uno della Divisione Calcio alza la voce, in una lunga intervista sulle pagine del Corsport. "Io sono stato l'unico a sollevare in tempi non sospetti la struttura del Club Italia. "Prima dell'estate insieme a Sibilia, con cui ci sono intenti comuni, ho fatto mettere a verbale il fatto che mi dissociavo dal modo in cui Club Italia gestisce le nazionali di Calcio a 5. È assurdo il fatto che io, pur eletto dalle società, non ho poteri gestionali e nemmeno posso in qualche modo coadiuvare". Lo strappo di questa estate (LEGGI QUI) deve essere ancora ricucito: "Se ad esempio al prossimo Europeo le cose andassero male chi sarà responsabile? Io non avrei colpa in caso di disfatta né meriti in caso di successo e non penso sia logico - continua il numero uno del futsal - anche perché la nostra disciplina è diversa dal calcio. Prima della mia elezione è stato prolungato il contratto a un CT che non era in scadenza e che io mi sono così ritrovato, senza contare che è a capo di cinque selezioni e se un giorno avesse la febbre si paralizzerebbe tutta l'attività. E anche a livello organizzativo ci è stato impedito di partecipare al Mundialito in Thailandia e di sfidare l'Argentina in un'amichevole: danni gravi per un movimento in crescita come il nostro".


Pietro Santercole




COPIA SNIPPET DI CODICE