skin adv

#SerieA2femminile: Bisceglie e Az al comando. Bene Flaminia, Florentia e Lamezia

 19/11/2017 Letto 460 volte

Categoria:    Femminile
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    VARIE





La #SerieA2femminile regala sempre qualche risultato inaspettato in uno dei quattro gironi. Stavolta non è nel gruppo A, nemmeno nel D. Per la prima volta accade nel B. Accade, infatti, che la capolista a punteggio pieno rallenti nel derby e venga raggiunta al comando da un a nuova battistrada.

 

GIRONE A - La capolista del girone A che resta in testa è già di per sé una grande novità. Il Flaminia di Imbriani lo fa nel migliore dei modi, va a vincere 3-1 in terra lagunare contro il Real Fenice, spedendola a -5. Anche la Noalese di Spolaor si aggiudica l’altro big match della settima giornata, un sentito derby, piegando e staccando l’Audace, restando in scia della capolista fanese. Turno pro I Bassotti. Che, trascinati dal dinamico duo Gueli-Ferri, rimontano, superano e sconfiggono il Trlacum, agganciando l’Audace in piena zona playoff. In coda preziosissimi successi per San Pietro, Top Five e Granzette.

 

GIRONE B - Dopo nove giornate, quelle due che stanno dominando il girone B hanno gli stessi punti. Già, il Bisceglie non suona la nona, rischia tantissimo con il Molfetta, rimonta e pareggia 2-2, permettendo alla macchina da gol Alex Zulli Gold Futsal di raggiungere quota 73. Stavolta niente goleada per le abruzzesi, che s’impongono di misura con il Porto San Giorgio. Prova a rifarsi sotto l’Angelana, che sfrutta nel migliore dei modi l’impegno con il fanalino di coda San Marzano per portarsi a -4 dalla vetta. Vittoria importantissime, in ottica salvezza, per Civitanova Dream Futsal e Dona Style Fasano. Pari e patta fra Conversano e FiberPasta Chiaravalle.

 

GIRONE C - Le prime tre non sbagliano nella settima giornata del girone C. La solita Aramendia mette due volte lo zampino nel blitz Capitale del Florentia, che parte col freno a mano tirato, poi mette il turbo con la BRC. Balduina corsaro sul campo del FB5 Team Rome, la Virtus Ciampino di Calabria torna al successo contro il Nazareth. Al quarto posto ora ci sono le toscane delle Pelletterie, che domano una coriacea Vis Fondi e approfittano del pari della Coppa d’Oro (che si far rimontare da 3-1 a 3-3 dal PMB) per scavalcarla. In coda tre punti d’oro per lo Jasnagora contro il Quartu.

 

GIRONE D – Il Royal Team Lamezia non soffre per niente di vertigini. La capolista calabrese mostra i muscoli nella decima giornata del girone D. Primavera e Losurdo raddoppiano, Fragola e De Sarro a segno nel convincente successo, con tanto di “clean sheet” con il Taranto. Al secondo posto ora c’è un Martina da “non c’è due senza tre” contro il Fulgor Octajano: la grande sorpresa di giornata, infatti, arriva da Cosenza, dove la Salernitana soffre rischia grosso e alla fine porta via soltanto un punto dalla trasferta calabrese. L’Afragirl in casa è un’altra squadra e coglie il suo quarto successo interno: Di Deo, Aresu e Vecchione in evidenza nel 9-1 inflitto al Futsal Reggio. Si stacca dalla zona playout il MachPower Rionero grazie al successo da 12 reti complessive contro il Vittoria.


Ufficio stampa Divisione




COPIA SNIPPET DI CODICE