skin adv

La United scrive la storia di Aprilia, Trobiani: "F4, un premio impagabile"

 08/01/2018 Letto 848 volte

Categoria:    Serie C1
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    UNITED APRILIA





La United Aprilia scrive un’altra pagina nella storia del futsal e dello sport apriliano nell’almanacco della Coppa Italia di serie C1. Al termine di una partita tesa e vissuta sul filo del rasoio la formazione di mister Serpietri batte nella Finalissima al PalaSabina di Passo Corese (RI) i cugini dell’Ecocity Cisterna con il risultato di 5 a 2. È la prima volta nella storia che questo trofeo approda ad Aprilia e il merito va indubbiamente a tutto lo staff della United che in quattro anni dalla sua nascita è riuscito a raggiungere l’obbiettivo più alto del futsal regionale. Cornice indimenticabile al Pala Sabina, più di centocinquanta i tifosi apriliani giunti a gremire gli spalti e a sostenere i ragazzi nella difficile impresa, di fronte c’era comunque l’Ecocity Cisterna degli spagnoli, formazione tutt’altro che domabile che fa del possesso palla il loro punto di forza. Serpietri aveva chiesto ai suoi una gara di concentrazione soprattutto nella fase difensiva dove ogni minimo errore sarebbe potuto costare caro.

LA FINALISSIMA - Massimo equilibrio nel primo tempo, belle giocate da ambo le parti con i due portieri chiamati più volte in causa. A rompere l’equilibrio al 8’56’’ è Francesco Pacchiarotti che recupera palla dalla sua metà campo e batte Moreno in uscita. Il pareggio per l’Ecocity lo realizza Bonmati al 11’32’’ con un tiro chirurgico all’angolo che non lascia scampo a Filippini. I ritmi di gioco si alzano e le due squadre arrivano al quinto fallo, qualche occasione sprecata dalla United ma a fallire il vantaggio è il Cisterna a 7’’ dal termine merito di Filippini che nega il gol a Vega con una parata strepitosa. Secondo tempo dalle mille emozioni, United di nuovo in vantaggio al 3’37’’ con Cannatà che intercetta palla a Bonmati e con un tiro a fil di palo fa 2 a 1. La United continua a difendere bene e il Cisterna rischia di pagare a caro prezzo il nervosismo in campo raggiungendo il quinto fallo a metà tempo. L’Ecocity raggiunge per la seconda volta il pareggio al 11’26’’ con Bernal che batte Filippini con un tiro dal limite. Fioccano i cartellini per le eccessive proteste cisternesi, gli apriliani alzano ulteriormente il ritmo e il pressing alto, la tenacia premia ancora la United Aprilia che si riporta in vantaggio al 13’35’’ con De Cicco che insacca una palla recuperata da Armenia. Sul 3 a 2 la United fallisce due Tiri Liberi ma non molla e continua a giocare, il Cisterna paga l’espulsione di Vega sempre per proteste. Al 15’48’’ la United vede la Coppa grazie alla realizzazione di Armenia servito sulla destra da Pacchiarotti. Ma la Coppa prende definitivamente la strada di Aprilia al 17’48’’ , Filippini rilancia su Galati sulla corsa che mette giù e insacca di precisione. Boato dal settore apriliano al triplice fischio finale e traguardo storico per la United Aprilia.

TROBIANI - “Quante emozioni! Vedere premiati tutti per gli sforzi fatti fino ad oggi è veramente impagabile, è il giusto premio per tutti. Le lacrime dei dirigenti, del mister e dei ragazzi a fine gara la dicono lunga di come si sono vissute queste due partite di Final Four sul piano emotivo”, le parole di Cristian Trobiani a fine gara.


Ufficio Stampa United Aprilia