skin adv

Torres, in Coppa c'è il Flaminia. Serauto: "Risultato che dà valore al lavoro"

 10/01/2018 Letto 175 volte

Categoria:    Femminile
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    TORRES





Con la vittoria per 3-2 in trasferta a Torino contro il Top Five, la Torres ha chiuso il girone d’andata con una meritata doppia soddisfazione: tre punti importanti conquistati in ottica playoff ma soprattutto la qualificazione diretta alla Coppa Italia, un obiettivo che la società si era posta dall’inizio della stagione. Per le sassaresi è la prima vera volta nella Coppa Italia nazionale, anche se hanno avuto la possibilità di ‘assaggiare’ questo palcoscenico nel doppio confronto contro il Tivoli di due stagioni fa, una sorta di playoff che avrebbe potuto catapultarle nella final eight.

SOGNO COPPA - L’avversario di turno sarà il Flaminia, capolista del nostro Girone A ed avversario che conosciamo bene per averlo affrontato anche nella scorsa stagione. La gara si disputerà domenica 14 a Fano, dunque si scenderà immediatamente in campo per una partita da dentro o fuori con possibilità di giocarsi il secondo turno domenica 4 febbraio in caso di vittoria.

SERAUTO - A tal proposito, la presidentessa Serauto ha espresso le proprie considerazioni in merito a questa qualificazione: ”Siamo molto fiere ed orgogliose di aver raggiunto un risultato importante come questo. E’ stato un nostro obiettivo dall’inizio di questa stagione e siamo riuscite a conquistarlo, questo dà ulteriore valore alla nostra rosa e al lavoro della nostra società. Aver ottenuto questa qualificazione è sicuramente importante perché aggiunge quel qualcosa in più che non è mai stato raggiunto prima, crea stimoli nuovi e permette alle ragazze di vivere nuove emozioni. Questo però non ci condizionerà in vista dei prossimi impegni; resteremo con i piedi per terra perché quello che conterà sarà dove saremo a fine campionato, poiché la conclusione dello stesso ci permetterà di fare un bilancio completo. Sicuramente questo obiettivo è un primo passo verso un’ulteriore crescita della nostra società, ma credo che ne serviranno molti altri per alzare l’asticella” ha concluso. 


Stefano Migheli
Ufficio Stampa Torres