skin adv

Maritime, non solo individualità. Zanchetta: “È il gruppo che fa la differenza"

 11/01/2018 Letto 442 volte

Categoria:    Serie A2
Autore:    Antonio Iozzo
Società:    MARITIME FUTSAL AUGUSTA





Il Maritime sa anche soffrire. A volte non domina, ma alla fine vince sempre. Come successo anche in Coppa Divisione, con Everton e compagni capaci di espugnare il campo della Meta negli ultimi minuti, grazie al portiere di movimento. Un 4-3 sudato ma preziosissimo, valso la qualificazione agli ottavi di finale.


VITTORIA DI GRUPPO – “Martedì non abbiamo disputato una gara al top, d’altronde sapevamo che non sarebbe stato facile vincere lì, contro una squadra che gioca bene e ha a disposizione elementi di alto livello - premette Xuxa Zanchetta -. Abbiamo fatto vedere, però, quanto siamo forti come gruppo, dimostrando pazienza e tranquillità per tutti i quaranta i minuti”. Al guizzo vincente ci ha pensato proprio lui, l’ex Rieti, riscattando il precedente errore dal dischetto: “È stato il mio primo rigore sbagliato in questa stagione, ma non importa, perché credo nel mio lavoro e so che posso sempre migliorare. Io decisivo? La differenza la fa il gruppo: solo così si possono vincere partite difficili come quella di martedì sera. In questo momento non siamo al massimo, ma stiamo lavorando sodo tutti i giorni, per poter raggiungere i nostri obiettivi”. 


SAMMICHELE – Di coppa in coppa. Dopo la Coppa Divisione, ecco la Coppa Italia, con il Maritime pronto a ricevere il Sammichele nel primo turno della manifestazione: “Sappiamo che loro non hanno nulla da perdere, ma a casa nostra è dura per tutta - conclude Zanchetta -. Abbiamo tanta fame e tanta voglia di vincere sempre”. A prescindere dal modo, perché non sempre si può dominare. 


Antonio Iozzo