skin adv

Cuore Spinaceto: successo all'ultimo respiro contro un ottimo Real Stella

 22/01/2018 Letto 466 volte

Categoria:    Serie C1
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    SPINACETO 70





La lunga pausa invernale era aumentata a causa del rinvio della prima partita del 2018 tra il Minturno e lo Spinaceto 70 (a data ancora da destinarsi). Così il primo match del nuovo anno i neroverdi lo hanno disputato tra le mura amiche contro il Real Stella, team terzultimo in classifica. Sabato, però, non si è vista una grande differenza tra le due squadre, con gli ospiti che si erano portati addirittura in vantaggio a inizio primo tempo. Sempre nella prima frazione due errori individuali avevano portato al pareggio e poi al sorpasso da parte dei padroni di casa, grazie a un ispiratissimo Alessandro Russo, che si è caricato sulle spalle tutta la responsabilità di gestire l'attacco dello Spinaceto 70. Nella ripresa il Real Stella ha spostato il suo baricentro in avanti e più volte i padroni di casa hanno dovuto ringraziare il portiere Federico Pucci, abile anche nel primo tempo, in cui aveva parato un tiro libero degli avversari. A metà ripresa gli sforzi degli ospiti hanno prodotto il gol del pari, a quel punto la squadra di Baldini ha riniziato a creare occasioni e una serpentina di Michele Biraschi conclusa con una puntata sotto la traversa ha fatto nuovamente esultare il pubblico di casa, che vedeva i propri beniamini nuovamente a dover gestire un risultato positivo. Ma sembra proprio che lo Spinaceto 70 si trovi a giocare meglio quando deve costruire e non quando deve difendersi, la squadra infatti è tornata nuovamente a farsi schiacciare dal Real Stella, fino ad arrivare a 17 secondi dal termine a subire nuovamente la rete del pari. Quando tutto sembra finito la voglia di vincere tornava nuovamente a muovere la testa e le gambe dello Spinaceto 70, ancora Michele Biraschi, dopo un dribbling, serviva Alessandro Russo, che da fuori area calciava al volo. Quando mancava un solo secondo sul cronometro lo Spinaceto 70 era ancora in vantaggio questa volta definitivamente, è stata un esplosione di gioia in campo e fuori, onore va però attribuito anche agli avversari, bravi a non mollare mai e a crederci fino alla fine della partita, ma forse un pò meno dei padroni di casa. Non è la prima volta che lo Spinaceto 70 vince negli ultimi minuti delle partite e per chi ha buona memoria sembra esser tornati indietro di quattro-cinque anni, il periodo in cui le partite finivano e gli spettatori non potevano che esclamare: "Che cuore lo Spinaceto!"


Ufficio Stampa Spinaceto 70




COPIA SNIPPET DI CODICE

Pubblicità