skin adv

Zagarolo, la certezza di Caiazzo: “Siamo la squadra più preparata del girone”

 02/02/2018 Letto 136 volte

Categoria:    Serie D
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    CITTA DI ZAGAROLO





Il Città di Zagarolo si appresta ad affrontare il girone di ritorno del campionato di Serie D. Il primo ostacolo da superare, ancora in casa, com’è accaduto nell’ultimo successo contro Colonna, è l’Atletico Romanina. Proprio contro il Colonna, a difendere i pali amaranto c’era Umberto Caiazzo, portiere di grande esperienza dal cuore tenero. Già, arrivato a Zagarolo un po’ per caso, ora Caiazzo è parte integrante di un progetto ambizioso e veste i duplici panni del giocatore e del preparatore dei giovani portieri dell’accademia.


Come sei arrivato qui a Zagarolo?
Dopo tanti anni di calcio, ho conosciuto una persona che lavorava in una squadra di futsal romana, la Brillante; avevo vent’anni e decisi di intraprendere quella nuova e stimolante avventura. Al secondo anno vinsi il campionato Under 21, uno dei più bei momenti sportivi della mia carriera. Sarei potuto rimanere, la squadra disputava il campionato di A2 e come terzo portiere avrei forse potuto trovare spazio con tanto lavoro; tuttavia, nella vita raramente le cose vanno nella direzione che hai progettato, così ho lasciato Roma per motivi personali appendendo le scarpette al chiodo per cinque anni. In seguito mi sono trasferito qui a Zagarolo, dove avevo parenti, e con l’occasione ho cercato su internet la presenza di una realtà sul territorio che mi fosse stata utile per rimettermi in gioco. Ho trovato il numero di Marco Riccomagno.


Come ti senti in questo ambiente?
Alla grande. Sono arrivato per pure coincidenze di vita e ora ricopro il doppio ruolo di portiere e istruttore. La prima squadra procede spedita, ci siamo arrestati solo un attimo contro la Folgarella 2000 a causa di tanti fattori, dimensioni e superficie del campo su tutti. Da lì in poi abbiamo ricominciato a macinare bel gioco e risultati importanti, in primis quello contro la diretta rivale Arca: è un gruppo molto forte, il nostro, alimentato dalla qualità e dalla grande esperienza di giocatori di grande valore. Siamo senza dubbio la squadra più preparata del girone, a mio avviso, e il discorso si può allargare a tutta la società: Città di Zagarolo è un’idea vincente e le persone che ne rendono possibile l’applicazione, dai dirigenti ai responsabili e ai tecnici, sono preparate e navigate.


Dicci invece come vanno i giovani che alleni.
Il calcio e il futsal sono la mia passione, tanto quanto lo sono i bambini. Ho conciliato queste due passioni e ne ho fatto un’attività che mi ripaga costantemente di grandi gioie: quest’anno ho portato a termine il corso di allenatore di calcio a 5, il piacere di trasmettere delle conoscenze a questi giovani allievi è smisurato. Sono innamorato di questi ragazzi.


Ufficio Stampa Città di Zagarolo