skin adv

Ciampino, i passi falsi ora costano cari. Caretti: “Se sbagliamo, tutto si complica”

 22/02/2018 Letto 256 volte

Categoria:    Serie A2
Autore:    Marco Panunzi
Società:    CIAMPINO ANNI NUOVI





A 120’ dalla fine del girone B di A2, il Ciampino è chiamato a non commettere più passi falsi, se vuole sperare di raggiungere i tanto agognati playoff.  Daniele Caretti riconosce che, in questa fase del torneo, non si può più perdere.

FATTORI – Non sono bastati i gol di Dall’Onder, Papù e Luciano Mendes per avere la meglio sul Bisceglie di Capurso. “Ovviamente non era nostra intenzione riabilitare i pugliesi nella corsa playoff: veniamo da un periodo piuttosto negativo, a causa delle varie assenze per infortunio e squalifica”. Forse per i pugliesi è davvero la molla che può far ripartire una stagione, quella che può far sperare nei playoff dopo una stagione non proprio esaltante. “Le prestazioni vengono fuori da diversi fattori. In A2 purtroppo non ti puoi permettere di commettere errori, errori che vengono causati dalla poca lucidità mentale dovuta alla fatica: i pochi cambi a disposizione nelle ultime partite non ci hanno permesso di effettuare le rotazioni necessarie”, l’analisi di Daniele, proiettata soprattutto verso Lutta e Becchi, assenti per squalifica sabato scorso, e Mattarocci, ancora fermo per guai fisici.

BARLETTA – In tutto questo Micheli è la sua banda sono chiamati anche alla sfida nella sfida, il Barletta all’andata la spuntò con un 3-1. Vincere sistemerebbe tante cose: porterebbe punti, aggiusterebbe la situazione scontri diretti (nell’ottica di un uguale piazzamento coi pugliesi) e potrebbe magari, viste le altre partite, escludere una pretendente alla post season. “Per raggiungere l’obiettivo dei playoff ogni incontro è decisivo, penso a noi e al fatto che non possiamo più permetterci di sbagliare. Anche perché sono rimaste solamente 3 partite e sono tutti scontri diretti;
se sbagli qualcosa comincerebbe ad essere molto complicato raggiungere la meta”. La matematica, forse, non condannerà nessuno: ma, nel dubbio, meglio vincere.

Marco Panunzi




COPIA SNIPPET DI CODICE