skin adv

#SerieBFutsal, Petrarca Padova: festa (solo) rinviata. Tombesi, il più è fatto

 25/02/2018 Letto 302 volte

Categoria:    Serie B
Autore:    Divisione Calcio a 5
Società:    VARIE





Non è ancora arrivato il primo verdetto ad alta quota della cadetteria, ma è stato un turno comunque molto interessante. Festa rinviata in casa Petrarca Padova, sempre dominatore del girone B. Nel girone E si forma una coppia di capolista: Cioli Ariccia Valmontone e Virtus Aniene 3ZTombesi Ortona a un passo dalla promozione diretta dopo a 17esima giornata della #SerieBFutsal.

 

GIRONE A – La L84 supera l’ostacolo Rhibo Fossano e continua a passo spedito a primeggiare nel girone A cadetto, avvicinandosi alla storica promozione in A2. Ma non si è ancora scrollato di dosso un Saints Pagnano. Che vince il secondo scontro diretto casalingo – stavolta con il Videoton Crema – ipotecando i playoff e rimanendo, comunque, a -5 dalla vetta. Il successo dei meratesi di Lemma fa comodo al Città di Asti (poker a un Cornaredo fuori attualmente dai playoff) per agganciare il podio. Turno pro Lecco nella corsa alla post regular season: il blitz nella Domus vale la quinta piazza. Sorridono Carmagnola e Aosta.

GIRONE B – Il Petrarca Padova festeggerà (domenica) soltanto Ricardinho. Slitta l’aritmetica promozione per i ragazzi di Giampaolo, stavolta non per colpa loro. Maina e Arnaldo mostrano i muscoli al Città di Mestre, la capolista del girone B  riscatta immediatamente il kappaò friulano sul campo del Maccan Prata, la capolista ma i punti (12) di distacco dal Mantova (di misura sul Miti Vicinalis) non bastano ancora per esultare. Nella corsa ai playoff, il Futsal Villorba batte agevolmente il Cornedo, balzano sul podio. Fenice-Canottieri senza né vincitori né vinti. Così come Vicenza-Maccan Prata, ma per i friulani è un pari amaro. Successo con tanto di clean sheet per il Città di Thiene.

 

GIRONE C – Aspettando il posticipo del Gisinti (martedì con la Poggibonsese), l’Olimpia Regium del dinamico duo Edinho-Pittella è corsaro sull’isola d’Elba e porta a 4 le lunghezze di vantaggio sui pistoiesi nel girone C, ma con due partite in più. Buona la prima per Michele Lombardo: il CDM Genova torna al successo, di misura, contro il San Giusto. Frena il Sant’Agata sul campo di un Montecalvoli, tornato in corsa per i playoff. Ancora di più lo è il Bagnolo, grazie alla rotonda vittoria nei confronti della Sangio.

 

GIRONE D – Alta classifica invariata nel girone D dopo la diciassettesima giornata. Sospinto da Nora, il Torronalba Castelfidardo di Cafù conferma il pronostico favorevole contro il Gadtch, imitato però da Futsal Cobà e Buldog, a segno, rispettivamente, contro Cesena e Faventia. Eta Beta e Cus Ancona più vicini ai playoff, grazie ai blitz sui campi di Corinaldo e Fano.

 

GIRONE E – Vinicius Bacaro grande protagonista, con una doppietta, nello scontro al vertice che permette alla Cioli Ariccia Valmontone di piegare la Virtus Aniene 3z, agganciandola in testa al girone E cadetto. Sarà una corsa A2, perché la Mirafin non va oltre il pari a reti inviolate a Colleferro, contro la Forte. Active Network e Brilante mantengono la posizione che vale i playoff, chi rifilando il poker al San Paolo Cagliari, chi mostrando la Manita al Ferentino. Ma l’Atletico New Team ancora non è tagliato fuori dalla quinta posto, grazie al successo contro il tranquillo Cagliari 2000.

GIRONE F – Se non è finita, poco ci manca. La Tombesi Ortona è un passo dalla promozione diretta nel girone F cadetto. Già, Jordi Hernandez e Renan Pizzo domano una coriacea Real Dem e allungano a +9, perché l’Atletico Cassano viene doppiato e superato in classifica dal Sagittario Pratola. Appassionante la corsa ai playoff, in uno dei raggruppamenti più equilibrati della Serie B. Chaminade sempre quarta dopo il settebello con il Capurso, in quinta piazza sale il Giovinazzo. Che si aggiudica il palpitante derby pugliese a Canosa. Manfredonia e Cus Molise: il pari è un brodino per entrambe. Ruvo stacca il Futsal Altamura.

GIRONE G – Sandro Abate e Futsal Marigliano: il distacco è sempre lo stesso. La capolista del girone G passa non senza soffrire a Polignano, conservando due punti di vantaggio sulle Pantere di Olive, che dimenticano il pari col Volare, aggiudicandosi – sempre di misura – il derby con il Fuorigrotta. Alma Salerno sconfitto dal Bernalda, ma sempre sul podio, nel suo splendido isolamento. In coda, Taranto batte l’Azzurri Conversano nello scontro diretto, ma l’Or.sa Aliano non ne approfitta fino in fondo, impattando con il tranquillo Caserta.

 

GIRONE H – Turno interlocutorio nel girone H, a tutto vantaggio del Real Cefalù di Di Maria (tris al Catania). Vincono le prime quattro: il Signor Prestito CMB salta l’ostacolo Cataforio, la Farmacia Centrale Paola supera l’esame Polisportiva Futura, con i calabresi che rimangono in partita praticamente per tutti i 40’; il successo più importante è quello del Real Rogit, che stacca definitivamente il Melilli. La sconfitta dell’Assoporto fa piacere al Regalbuto: 6-3 al Mascalucia e ora a 4 punti dal quinto posto.


Ufficio stampa Divisione