skin adv

Il Real è tornato, Mattioni: "Col CCCP l’unione ha fatto la differenza"

 01/03/2018 Letto 216 volte

Categoria:    Serie C1
Autore:    Francesco Carolis
Società:    REAL CIAMPINO





L’urlo di liberazione, quel grido che viene da dentro quando esci fuori da una situazione difficile, ha chiuso il febbraio del Real Ciampino: gli aeroportuali, dopo un’astinenza lunghissima, sono tornati al successo nel 4-0 interno sul CCCP, risultato che ha permesso al team di Bartoli di consolidare la nona posizione, allungando a +3 sull’Albano. Il rinvio per maltempo di tutti i campionati regionali terrà Gianluca Mattioni e compagni a riposo, ma anche sulle spine: il prossimo impegno è la trasferta nel fortino degli stessi castellani, uno scontro diretto fondamentale nella corsa all’obiettivo salvezza.

MATTIONI - L’ultima era stato il blitz di Aranova a inizio dicembre, motivo per cui la vittoria di sabato assume un sapore più che speciale: “La differenza, stavolta, è stata nell’unione tra di noi - sostiene Mattioni - così come la voglia di portare a casa un risultato che mancava da tanto tempo”. Più che un momento complicato, il Real ha dovuto affrontare una vera e propria crisi invernale: “Abbiamo passato un periodo buio tra infortuni e rosa corta, le difficoltà da superare sono state davvero tante. Per quanto mi riguarda, inoltre, a causa di problemi personali e lavorativi, non ho avuto la continuità necessaria in questo sport per disputare una bella stagione”. La luce in fondo al tunnel è già spuntata, ma per godersela c’è bisogno di superare positivamente altri 40’ cruciali con l’Albano, rinviati al 10 marzo: “Ad Albano mi aspetto una partita dura, nella quale bisognerà combattere. Affrontiamo un’ottima squadra, ma noi dobbiamo dimostrare ciò che abbiamo già fatto vedere in passato: ce la possiamo fare, vogliamo portare a casa i tre punti”. L’urlo risuona nell’aria, ma, per trasformarlo in un canto di gioia, bisogna ancora sudare.


Francesco Carolis




COPIA SNIPPET DI CODICE