skin adv

C2, un martedì da leoni: super Palestrina, pari Fenice, Pro Calcio e Anzio sognano

 14/03/2018 Letto 946 volte

Categoria:    Serie C2
Autore:    Francesco Carolis
Società:    VARIE





Dal freddo del Burian al calore di una categoria che, a passi da gigante, si affaccia al momento decisivo della stagione regolare 2017-2018. Dopo un sabato di relativa transizione, il turno infrasettimanale, decretato dal CR Lazio per riallineare il calendario, tra rinvii e sorprese di campo, si è proposto di mischiare le carte nelle gerarchie dei quattro gironi.

GIRONE A - Il Real Fabrica, nel turno del 10, ha accorciato a -1 dal Santa Marinella e, avendo una gara in meno, si è costruito l’occasione del controsorpasso. Il duello al vertice del girone A prosegue in settimana: mercoledì, i viterbesi ospitano la Buenaonda, per i tirrenici c’è la trasferta con la Juvenia. Nel frattempo, scoppia il terzetto di squadre sul gradino più basso del podio: il risultato a sorpresa è il 4-6 con il quale La Pisana si fa battere, peraltro in casa, dal Monterosi, che sogna di riagganciare il treno playout nel finale di campionato, mentre vincono sia l’Eur Futsal, a segno 7-3 su un Blue Green ora relegato all’ultimo posto, sia il Cortina, che regola 5-1 un Vallerano pericolosamente vicino alla zona degli spareggi salvezza. 

GIRONE B - Succede di tutto ai piani altissimi del girone B. L’Atletico Genzano incappa nel secondo k.o. stagionale sul campo di uno strepitoso Palestrina: i prenestini travolgono 10-3 la capolista e riagganciano il Velletri, sconfitto 7-4 in quel di Sora dalla Legio. Montagna e compagni, sempre con due gare da recuperare, sarebbero, potenzialmente, a -1 dalla vetta, chi invece può già godersi un margine così ridotto è la Pro Calcio: il roster di Galante regola 4-2 il Gap e mette pressione alla banda Di Fazio. Lepanto e Ceccano, dopo le sconfitte del sabato, si rialzano subito: i marinesi, lunedì sera, liquidano 13-2 la Deafspqr, mentre i fabraterni si impongono 6-2 sul Real Città dei Papi. Si accende ulteriormente la corsa salvezza: la Legio Colleferro piega 5-3 l’Eur Massimo e si porta a -2 dall’ottavo posto dei romani, lo stesso fa l’Atletico Mole Bisleti con il 7-3 al Città di Colleferro.

GIRONE C - Nell’infrasettimanale del girone C, scendono in campo solamente sei squadre su quattordici, ma gli spunti di interesse sono tantissimi. In primis, la notizia è che la corsa al vertice è più aperta che mai: la Virtus Fenice non va oltre il 2-2 al Parco dei Pini con il Casal Torraccia, la Virtus Palombara, che recupererà il 28 con L’Airone, avrà l’occasione di salire a -2 dalla vetta, circostanza impensabile solo qualche settimana fa. Botta e risposta in chiave terzo posto tra Monte San Giovanni e Lositana: i sabini passano 4-1 sul campo del Flaminia Sette, la compagine di patron Tagliaboschi lascia inalterato il -3 da Albuccetti e compagni grazie al 4-2 sull’Ardita Rieti, che vede allontanarsi il sogno playoff.

GIRONE D - Salta l’impegno di martedì dell’Heracles, che giocherà il 29 il big match esterno con la Virtus Fondi: la diretta inseguitrice Città di Anzio coglie lo stimolo e, con il nettissimo 12-2 al Real Fondi, mette pressione alla capolista portandosi a -2 dal primato. Il rinvio del clou di giornata favorisce, per ora, anche il Falasche, che torna sul podio imponendosi 7-1 sul campo di un Latina Scalo Sermoneta, per il quale, ormai, la retrocessione diretta è un incubo difficile da scacciare. Bene la Virtus Latina Scalo, che regola 3-1 l'Accademia Sport e si porta a quota 37, ai piedi della “top three”. 
 

Francesco Carolis




COPIA SNIPPET DI CODICE