skin adv

#MarchMadness anche in A2: il tesoro è sull'isola: Meta-Maritime la finale di coppa

 17/03/2018 Letto 523 volte

Categoria:    Serie A2
Autore:    Divisione Calcio a 5
Società:    VARIE





Il tesoro è sull’isola. Sarà derby siciliano per la coccarda tricolore di Serie A2. L’erede dell’Italservice Pesaro, Maritime o Meta. Questo il verdetto delle semifinali per la diciannovesima edizione della corsa alla Coppa Italia di categoria, che dal 2005-06 al 2016-17 si è assegnata con la formula della Final Eight e, quest’anno, torna con semifinali e finali. Pronostici rispettati, ma al PalaJonio di Augusta non è stato per niente tutto scontato. Civitella e Sestu vendono cara la pelle ed escono sconfitte sì, ma con l’onore delle armi.

 

CIVITELLA SICUREZZA PRO-META 2-3 (0-2 p.t.)
Civitella senza Borsato, out per problemi muscolari, il Meta ha l’acciaccato Vega in panchina, a onor di firma. Gli abruzzesi partono con il turbo inserito, guidati da uno Jelavic onnipresente. I puntesi, però, sono un diesel, tengono botta a inizio gara, poi escono fuori alla distanza, costringendo la capolista del girone A di A2 a perdere il bonus falli a 5’34” dal duplice fischio. Schacker e La Rosa sono molto pericolosi, poi sale in cattedra Carmelo Musumeci. E non ce n’è per nessuno. La stella dei siciliani si procura un tiro libero e lo trasforma, viene steso da Mazzocchetti in area, per un rigore trasformato da La Rosa: tutto in 40″, Meta avanti 2-0 all’intervallo. Nella ripresa David Sanchez colpisce un palo, Palusci ben presto chiama time out e inserisce il portiere di movimento. Cambia completamente l’inerzia della prima semi. Gabriel Carvalho (ha la maglia “diversa” nel 5vs4 abruzzese) fa quello che aveva fatto  nel primo tempo Carmelo Musumeci, prende per mano i suoi e in 40″ arrivano altri due gol: uno è un suo colpo di genio (col sinistro), l’altro lo realizza Paulinho, sempre su assist di uno scatenato Gabriel Carvalho. Palusci continua con il 5vs4 nel tentativo di vincere l’incontro. Un incontro praticamente vinto da Carmelo Musumeci, autore del 3-2 nel finale. Ultimo minuto thrilling: Paulinho chiede un fallo, che in realtà manda al tiro libero il Meta. Carmelo Musumeci calcia al lato, sull’azione susseguente Romano va vicinissimo a quel pari, che non arriva.

CIVITELLA SICUREZZA PRO: Mazzocchetti, Galliani, Jelavic, Gabriel Carvalho, Coco Schmitt, Rocchigiani, Romano, Hozjan, Di Matteo, Paulinho, Karaja, Tatulli. All. Palusci

METATornatore, Schacker, David Sanchez, Amoedo, C.Musumeci, Messina, Silvestri, Lo Cicero, La Rosa, Vega, Dalcin, Coco. All. Samperi.

MARCATORI: 16’31” t.l. C.Musumeci (M), 17’11” rig. La Rosa (M), 14’28” s.t. Gabriel Carvalho (C), 15’08” Paulinho (C), 18’09” C.Musumeci (M)

AMMONITI: Galliani (C), Coco Schmitt (C), Mazzocchetti (C), Jelavic (C), Rocchigiani (C), C.Musumeci (M), Hozjan (C)

NOTE: al 19’25” s.t. Carmelo Musumeci (M) calcia al lato un tiro libero

ARBITRI: Mirco Rossini (Firenze), Luca Petrillo (Catanzaro) CRONO: Bartolomeo Burletti (Ragusa)


COPIA SNIPPET DI CODICE