skin adv

#SerieC2futsal: Velletri-Pro Calcio-Genzano lassù insieme, Heracles e Fenice ok

 08/04/2018 Letto 637 volte

Categoria:    Serie C2
Autore:    Francesco Carolis
Società:    VARIE





GIRONE A - Il ribaltone d’alta quota del girone A spiana la strada alla marcia del Real Fabrica verso l’aritmetica promozione: il Santa Marinella cade 3-4 nel big match con il Cortina - che lo scalza dal podio a braccetto con l’Eur Futsal, vincente 3-2 sul Valentia - la capolista, di conseguenza, può chiudere i conti con due giornate d’anticipo, ma dovrà imporsi nel posticipo-testacoda di mercoledì sera con la Virtus Monterosi, costretta alla retrocessione. Tra il quinto posto del Vallerano e il tredicesimo del Blue Green, in grado di piegare 5-3 i laurentini, ci sono nove squadre nell’arco di dieci punti, tutte coinvolte nella bagarre per non retrocedere. A compattare il plotone contribuisce il ritorno al successo dopo oltre due mesi della Compagnia Portuale, che travolge 7-1 l’Atletico Village, e il quarto k.o. di fila de La Pisana, sorpresa sul 2-3 dalla Juvenia, ma anche il 10-4 della Buenaonda su una Virtus Anguillara che, al momento, sarebbe l’ultima a salvarsi direttamente.

GIRONE B - 120’ ancora da giocare, una poltrona per tre. Il pirotecnico 6-6 nel big match tra Velletri e Pro Calcio Italia riunisce sul gradino più alto del podio le pretendenti alla promozione diretta del girone B: i castellani e il team di Galante, infatti, subiscono l’aggancio dell’Atletico Genzano, che le raggiunge a quota 57 grazie al 3-2 sul Ceccano. Il Palestrina piega 7-6 la Legio Sora e tiene a distanza dal quarto posto la Lepanto, corsara 4-2 in quel di Colleferro con la Legio. L’Eur Massimo batte 3-0 il Gap e festeggia la salvezza, mentre l’Atletico Mole Bisleti sbanca per 8-7 il campo della Deafsqpr e guadagna uno slot in zona playout. Il Real Città dei Papi è certo di  chiudere dodicesimo: il 9-3 al Città di Colleferro consente alla formazione di Anagni di ridurre a 10 punti il distacco dalla nona piazza, ma, per disputare il playout “esterno” ed evitare la retrocessione diretta, dovrà limare ulteriormente questo margine negli ultimi due turni.

GIRONE C - Rischiano di inciampare, ma, alla fine, restano saldamente in piedi e continuano a guardarsi a breve distanza. Nel duello al vertice del girone C, non cambia nulla: la Virtus Fenice passa 6-5 nel match esterno con il Real Roma Sud e lascia a -2 la Virtus Palombara, corsara 3-2 sul campo di una Lositana costretta a mollare i sogni playoff. Sul gradino più basso del podio, c’è l’ennesimo cambio della guardia: l’Ardita conquista per 3-2 il derby sabino con il Monte San Giovanni, costretto a cedere il terzo posto a un Nazareth vincente 5-1 nella trasferta con il Santa Gemma. Il Casal Torraccia si impone 5-3 in casa de L’Airone e abbandona la zona playout, la Tevere Remo si avvicina alle rivali con il 6-0 sul Flaminia Sette, mentre il Bracelli tiene vive le speranze di disputare gli spareggi salvezza con il 4-3 inflitto alla Brictense.


GIRONE D - Vince all’inglese e conquista tre punti che la avvicinano al secondo salto di categoria consecutivo: l’Heracles sbanca 2-0 il fortino dei Dilettanti Falasche e conserva il +3 sul Città di Anzio, a segno 5-3 nel match con il Cassio Club. La Virtus Fondi, grazie al 5-1 esterno sull’Accademia Sport, resta aritmeticamente in corsa per il primato, ma, soprattutto, resta ben saldo sul podio, volando momentaneamente a +4 sul Falasche e sulla Virtus Latina Scalo, che dovrà recuperare la trasferta di Gaeta con lo Sport Country. L’Atletico Sperlonga batte 5-4 lo United Latina e si garantisce un’altra stagione in C2, lo Sporting Terracina sbanca per 8-7 il campo del Flora e torna in zona playout scavalcando, in un colpo solo, sia l’Accademia che il Latina Scalo Sermoneta, il cui magic moment si ferma nel k.o. per 6-3 a firma Real Fondi.


Francesco Carolis