skin adv

Rientro e addio allo stesso tempo, l’ultima sgambata di Perconti: “Bella emozione”

 10/04/2018 Letto 422 volte

Categoria:    Serie C1
Autore:    Laura Prospitti
Società:    VIGOR PERCONTI





Si è concluso con una sconfitta indolore il campionato della Vigor Perconti: gli uomini di Cignitti hanno perso 4 a 3 in casa del Pavona. Una partita che non aveva nessuna valenza in termini di classifica ha comunque riservato diverse emozioni, la più importante quella del rientro in campo di Matteo Perconti, che ha anche trovato la via del gol. 


EMOZIONE – “È stato un rientro e un addio allo stesso tempo - spiega Perconti - ho smesso di giocare da due anni e mezzo, però, considerando che la partita di sabato non aveva nessuna importanza, ho deciso di scendere in campo. Dal giorno dell’infortunio non mi sono più allenato e non ho mai più toccato un pallone, credo di aver fatto una partita in due anni e mezzo, il calcio a 5 giocato ormai era un capitolo chiuso. A seguito dell’infortunio ho avuto varie complicazioni, non sentivo il ginocchio stabile, quindi ho preferito appendere gli scarpini al chiodo. Però sabato ho deciso di riprovare e devo dire che è andata discretamente bene. Non ci stavamo giocando niente, era una partita molto tranquilla, ma tutte e due le squadre hanno lottato per vincere. Sono soddisfatto, perché il ginocchio ha tenuto abbastanza bene, ho segnato un gol e ho avuto anche qualche occasione per raddoppiare, ho colpito un palo, ho indossato la maglia numero 10 e la fascia da capitano. Ho avuto un buon minutaggio, diciamo che sono riuscito a reggere bene il campo dal punto di vista fisico perché comunque mi alleno, faccio sport. Ho messo a segno la rete del 3 a 2 per noi, ma il Pavona ha trovato prima il gol del pari, a pochi minuti dalla fine, e poi quello del vantaggio, a pochi secondi dal triplice fischio. Come ripeto, il risultato era fine a se stesso, non interessava né a loro né a noi. Sono stato molto contento, ringrazio i compagni e il mister per avermi fatto provare di nuovo quest’emozione, che mi mancava da tempo”.


SODDISFAZIONE – Perconti commenta anche l’annata della sua squadra: “Sostanzialmente abbiamo fatto una bella stagione, abbiamo sfiorato la Final Four di coppa e alla fine del girone d’andata eravamo quarti in classifica. Poi abbiamo subito diversi infortuni e abbiamo perso un po’ di terreno. Quando eravamo troppo lontani dai playoff, ma già salvi, giustamente abbiamo deciso di lasciare spazio ai giovani, per far crescere coloro che avevano avuto meno spazio fino a quel momento. Sono soddisfatto, speriamo di ripeterci anche l’anno prossimo”. 


Laura Prospitti




COPIA SNIPPET DI CODICE