skin adv

Salernitana, Cercola è amara: 3-0 Afragirl, Taffarel più lontano dai playoff

 16/04/2018 Letto 306 volte

Categoria:    Femminile
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    SALERNITANA





Non basta una buona prima frazione alla Salernitana Femminile, che esce sconfitta dal derby della 24esima Giornata del Campionato Nazionale di Serie A2 contro l’Afragirl dell’ex mister granata Boranga. Un 3-0 senza discussioni, nonostante una partita molto equilibrata dal punto di vista tattico, ma nel computo totale delle palle gol, le padroni di casa hanno nettamente prevalso e quindi meritato la vittoria.
Per l’Afragirl tre punti fondamentali per l’accesso ai playoff, mentre la Salernitana sarà costretta a vincere entrambi gli ultimi due match di campionato, contro Lamezia e Rionero, per non rischiare di veder svanire un obiettivo che sembrava alla portata qualche giornata fa.

PRIMO TEMPO - Molto equilibrio nei primi minuti di gioco, sia le fucsianero che le granata provano a colpire dalla distanza, senza però trovare mai il colpo decisivo. Per la Salernitana è D’Angelo a provarci con più insistenza, anche se è Lanza ad andare vicino alla rete con un destro di poco a lato. Nell’Afragirl, molto attive Moraca e Vecchione, che sempre con tiri da fuori provano, invano, a sorprendere una sempre attenta Marlene Lanza. Il match si sblocca quasi all’improvviso al minuto 9’: è l’ex di turno Maria Sangermano, a portare le sue in vantaggio con un preciso sinistro sul primo palo da azione di calcio d’angolo. L’Afragirl continua a spingere, e va vicina al raddoppio con Aresu, che libera sul secondo palo, non riesce a deviare in rete una palla vagante in area, colpendo clamorosamente il palo da due passi. La Salernitana prova a rispondere ancora con un bel sinistro di D’Angelo, in cui Macchia si supera, e una volata offensiva di Pisani, che però chiude troppo il destro e non riesce ad incrociare bene da posizione defilata. Quando la prima frazione sembra stia per concludersi, arriva il raddoppio dell’Afragirl, ancora con Sangermano, che chiude una bellissima azione corale con un destro radente sotto le gambe di Lanza.

SECONDO TEMPO - Timide reazioni granata nella ripresa, ancora affidate al sinistro di Antonella D’Angelo, sui cui macchia fa buona guardia, mentre l’Afragirl attende e prova a colpire in ripartenza. Da una di queste, infatti, nasce il terzo gol: Moraca si invola, e viene stesa da Pisapia. Sulla punizione seguente è la stessa numero 11 a trovare la rete e chiudere definitivamente la pratica. Mister Taffarel decide di giocarsi la carta del portiere di movimento a 9’ dal termine, ma nonostante ciò, la Salernitana non riesce a trovare la via del gol, sia per la bravura in chiusura dell’Afragirl, sia per gli ottimi interventi di Macchia, che si supera prima su D’Amato e poi nel finale su Pisapia. Ultime emozioni del match le regalano una bella semirovesciata di Moraca, applaudita dal pubblico del PalaSirio per il bel gesto tecnico, ed un palo colpito da Borrelli ad un secondo dalla sirena.


AFRAGIRL-SALERNITANA FEMMINILE 3-0 (2-0 p.t.)

AFRAGIRL: Macchia, Aresu, Di Deo, Vecchione, Moraca, Russo, Cozzolino, Del Fiume, Bisogno, Sangermano. All. Boranga

SALERNITANA FEMMINILE: Lanza M., Lanza L., D’Angelo, D’Amato, Pisani, De Santis, Moscillo, Capuano, Capolupo, Pecoraro, Pisapia, Borrelli. All. Taffarel

MARCATRICI: 8’23’’, 19’53’’p.t. Sangermano(A), 10’34’’s.t. Moraca(A)

AMMONITE: Di Deo, Vecchione(A), D’Amato, D’Angelo(S)

ARBITRI: Arrigo D’Alessandro(Policoro), Abbas Masoumi Lari(Potenza). CRONO: Luca D’Angelo(Napoli).


Marco Grillo
Ufficio Stampa Salernitana Femminile

 




COPIA SNIPPET DI CODICE