skin adv

Azzoni e la meglio gioventù della Fenice: si chiude con un sorriso, Vicenza ko

 16/04/2018 Letto 195 volte

Categoria:    Serie B
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    FENICE





La Fenice Veneziamestre onora l’ultimo impegno di campionato andando a vincere in casa del Vicenza. Un successo che permette di recuperare un paio di posizioni in classifica ma non purtroppo centrare l’obbiettivo play-off che era ormai praticamente irraggiungibile. La formazione di Pagana si presentava a Vicenza priva dello squalificato Ortolan e, visto il contemporaneo impegno in tre semifinali regionali giovanili, mette a referto per la prima volta in serie B ben quattro giocatori: Callegari, Immaculada, Pace e Manoli.


LA PARTITA - In avvio due buone occasioni per Azzoni, ma Ruzza fa buona guardia e sono proprio i padroni di casa ad andare in vantaggio con Zerbato che sfrutta un bell’assist di De Chiara. Ancora il portiere di casa protagonista, e quando Ruzza non ci arriva ci pensa il palo a respingere il tiro di Hasaj. Finalmente arriva il pareggio degli ospiti con un gran tiro di Azzoni dalla sinistra. Dopo il “cucchiaio” di Franceschini che per poco non beffa Molin, di nuovo pericolosa la Fenice, che trova però un Ruzza grande protagonista. Quando poi Zupperdoni centra la rete il gol viene annullato per un fallo piuttosto dubbio dei lagunari e di nuovo il Vicenza passa in vantaggio con De Chiara ben servito da Parize. Nell’azione successiva però Hasaj ristabilisce l’equilibrio, mandando le squadre al riposo sul 2-2. Avvio di ripresa con una buona occasione da una parte e dell’altra ma sono gli ospiti ad andare in vantaggio ancora con Hasaj in contropiede. Lo stesso giocatore di origine albanese beffa il portiere con un pallonetto ma la palla colpisce la traversa e sul capovolgimento di fronte Parize sfiora il pareggio. Sul contropiede della Fenice il tocco di De Chiara beffa il proprio portiere concedendo la quarta segnatura ai lagunari, che allungano ulteriormente con Meo, su assist smarcante di Nalesso. Esordiscono in serie B Callegari e Pace e la Fenice continua a spingere, sciupando tra l’altro un’occasione clamorosa con Hasaj che non riesce ad arpionare il pallone e due passi dalla porta. Esordisce anche Manoli, che diventa subito protagonista colpendo il palo. La botta di Parize non viene trattenuta da Molin e finisce alle sue spalle per il 3-5 a sei minuti dal termine. Arancioneroverdi che allungano ancora con De Battista che conclude una manovra ben orchestrata dai lagunari. C’è tempo per l’ingresso in campo anche di Immaculada che manda di poco alto il colpo di testa dopo che era arrivato il gol del Vicenza con De Chiara sugli sviluppi di un calcio d’angolo. C’è ancora tempo per una parata di Ruzza per De Battista prima del fischio finale.


VICENZA C5 - FENICE VENEZIAMESTRE: 4-6 (p.t. 2-2)
GOL: p.t. Zerbato (6’), Azzoni (13’), De Chiara (17’), Hasaj (17’) ; s.t. Hasaj (2’), De Chiara (4’ aut.), Meo (7’), Parize (14’), De Battista (16’), De Chiara (17’).
VICENZA: Ruzza, Altissimo, Parize, Aboudhamed, Zerbato, Rigon, Chahid, Francheschini, De Boni, De Chiara. All. Trentin.
FENICE: De Battista, Callegari, Meo, Zupperdoni, Azzoni, Immaculada, Pace, Manoli, Hasaj, Nalesso, Molin. All. Pagana.
ARBITRI: Serfilippi e Sorci di Pesaro.

Ufficio stampa Fenice




COPIA SNIPPET DI CODICE