skin adv

Lepanto, sogno Coppa Lazio: Andreuzzi: "F4? Fieri di esserci, non temiamo nessuno"

 03/05/2018 Letto 554 volte

Categoria:    Serie C2
Autore:    Redazione
Società:    LEPANTO





La Lepanto affronterà la Pro Calcio Italia nella Final Four di Coppa Lazio. Si tratta di un avversario ostico per il club biancazzurro. La Pro Calcio italia, infatti, ha chiuso il girone B al primo posto, a pari merito con il Velletri, salvo poi perdere lo spareggio promozione. Di fronte, dunque, un avversario arrabbiato e in cerca di riscatto. L’altra semifinale sarà tra Atletico Village e Virtus Palombara.


FINAL FOUR – “Per noi essere arrivati alla Final Four rappresenta un motivo d’orgoglio - commenta il dirigente Nicola Andreuzzi -. Ci siamo meritati questo traguardo partita dopo partita e ora daremo il massimo per cercare di portare a casa questo ambito trofeo. Conosciamo molto bene la Pro Calcio Italia, è una squadra che ha speso moltissimo ed è arrivata prima nel nostro girone, sono molto forti, ma noi ce la giocheremo a viso aperto cosi come abbiamo fatto in campionato”.


AMBIZIONE – Se la soddisfazione è grande, altrettanta è la speranza di poter vincere il trofeo: “Non temiamo nessuno - prosegue Andreuzzi -. Siamo tra le quattro squadre migliori della categoria. Va dato un grande merito al lavoro del nostro allenatore Mauro Bardelloni e all’impegno quasi maniacale che i nostri giocatori hanno avuto per quasi tutta la stagione.  Abbiamo il sogno di portare a casa questo trofeo, che sarebbe il coronamento di un’ottima stagione. Ci piacerebbe molto riuscire a dedicarlo ai nostri sostenitori, che ci hanno seguito e incitato in ogni partita. Arrivando fin qui gli abbiamo già regalato un enorme gioia, adesso speriamo di riuscire a dargliene un'altra”.


FUTURO – Infine, Andreuzzi ha commentato i possibili piani futuri del club, che dopo la Coppa Lazio si preparerà per la prossima stagione : “Abbiamo diversi progetti in mente. Sicuramente dopo la Final Four ci ritroveremo e ne discuteremo.  Tra i nostri obiettivi c’è sicuramente quello di provare a ottenere la promozione in C1, che sarebbe un sogno per la sezione calcio a 5 della nostra società, che è nata due anni fa. In questo arco di tempo siamo riusciti a vincere un campionato di Serie D, una coppa playoff serie D, oltre ai risultati di questa stagione. Abbiamo in mente di migliorare il nostro settore giovanile e, magari, aprire una scuola calcio a 5. Sicuramente ci metteremo voglia e passione, che non sono mai mancate”.


Nicolò Signanini