skin adv

Cairate, Federico Francescangeli: "Sfida spettacolare con la Futsal Academy"

 03/05/2018 Letto 120 volte

Categoria:    Serie D
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    NUOVA CAIRATE





Tra qualche giorno gli Orange di mister Zoppi disputeranno, in casa, il match clou che vale una stagione. Di fronte la Futsal Academy di Taldini, che si presenta a Roma con la seconda miglior difesa del Girone F, con appena 42 reti al passivo e con tanta voglia di fare bene. Fervono i preparativi in Via Cairate, con staff tecnico, dirigenza e atleti impegnati nella preparazione delle ultime due gare di campionato, cercando di recuperare gli infortunati e di colmare le defezioni tecniche. E' una Nuova Cairate che non molla e non vuole mollare un centimetro, nonostante l' opaca prova di sabato scorso contro il Tormarancia; a quota 50 punti, a -2 da Le Palme capolista nel Girone, si può e si deve ancora credere nel primo posto che aprirebbe le porte direttamente alla C2. Ad ogni ora che passa cresce l’attesa per quella che si annuncia come una delle sfide più delicate dell’intera stagione. Queste le dichiarazioni di Federico Francescangeli, capitano della squadra, in vista del prossimo big match.


Da capitano, come ti vedi in questo ruolo all'interno dello spogliatoio e in campo?
E' un ruolo importante, i compagni di squadra mi vedono come un punto di riferimento. I compagni, il mister e tutta la società mi hanno aiutato molto in questo percorso di crescita e io cerco di ripagare l' impegno dando il massimo, a volte, purtroppo, nel modo sbagliato, ma si cresce anche così; qui per me è come una famiglia e ci sono tutti i presupposti per fare ancora meglio.


La seconda parte di campionato, numeri alla mano, meglio della prima, qual è la visione del capitano?
Sì, in effetti nella seconda metà della stagione abbiamo fatto meglio, trovando continuità nei risultati e nell'impegno; forse con un po' più di fortuna, poteva andare diversamente. Ho notato un miglioramento soprattutto nel reparto difensivo, complimenti a tutti per le prestazioni in campo e per una stagione che ancora non è terminata.


La gara disputata contro il Tormarancia non è andata benissimo, eppure eravate consapevoli che i tre punti erano importantissimi per tenere testa a Le Palme, che ora è a +2 in classifica.
Purtroppo la gara di sabato è andata così; abbiamo affrontato il Tormarancia forse sottovalutando le loro potenzialità. Con Parrini hanno collezionato risultati importanti, fermando sul punteggio di 3-3 Le Palme e conquistando tre punti con le altre; hanno un organico importante e ci hanno messo in difficoltà. Se posso, aggiungo che ci aspettavamo una direzione di gara all' altezza, ma così non è stato e dispiace tanto; non so perché, ma non abbiamo un buon rapporto con la classe arbitrale; ti brucia dentro vedere sfumare il lavoro di una stagione per delle decisioni che onestamente non abbiamo condiviso. Ci teniamo stretti il 2-2 e guardiamo avanti con ottimismo.


Sabato lo scontro diretto contro la Futsal Academy, a pari punti nel girone, potrebbe essere decisiva per la classifica; senti in maniera particolare questa partita, nonostante sia in dubbio la tua presenza? Che sensazioni ti suscita?  Qual è il tuo pronostico?
Siamo a due giornate dalla fine, a -2 da Le Palme e sabato giochiamo alla pari contro la Futsal; probabilmente non sarò presente in campo per motivi disciplinari e mi dispiace molto, sono in attesa delle decisioni del Giudice Sportivo. In questa stagione, purtroppo, sono stato "punito" diverse volte, una stagione un po' sfortunata, mettiamola così. Sento molto la sfida, anche da tifoso e spettatore, sarò in campo con i miei compagni per dare manforte; due squadre molto forti, con la voglia di vincere e pronte a una sfida a viso aperto. Si lavora durante la settimana per essere pronti per misurarsi con grandi avversari, mister Zoppi è di grande aiuto in questo e lo ringrazio tanto. Noi dovremo giocare di testa e con grande concentrazione, faremo il nostro gioco e vedremo che cosa accadrà, anche sull'altro campo dove scenderà la nostra rivale. 


Vuoi dire qualcosa ai tuoi compagni, ai tifosi e al presidente?
Ringrazio presidente e società, nella speranza di restare qui anche il prossimo anno, magari in C2; l' obiettivo è mettermi a disposizione sia come giocatore che come allenatore. Ringrazio compagni e tifosi, dai più piccoli ai più grandi, per avermi aiutato ed essermi stati vicino sia nei momenti belli che in quelli meno entusiasmanti; siamo una grande società che può crescere ancora, magari con il tempo, che in questi casi è "galantuomo".


Ufficio Stampa Nuova Cairate C5