skin adv

Pordenone, "promosso" anche Mangano: sarà lui il nuovo direttore sportivo

 14/05/2018 Letto 344 volte

Categoria:    Serie C1
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    PORDENONE





Lavori in corso in casa neroverde in vista della prossima, importante, stagione in Serie B, con il Pordenone Calcio a 5 che non vuole deludere le aspettative dei tifosi, reduci da una stagione indimenticabile. Il primo tassello che la società ha voluto fortemente ufficializzare è la conferma di Carmelo Mangano, a cui è stato affidato l'incarico di direttore sportivo: suo il compito di costruire la squadra che si affaccerà al panorama nazionale del calcio a 5.


Sono ormai diversi anni che sei qui a Pordenone, dove hai ricoperto prima la carica di team manager e ora quella di direttore sportivo. Com'è cresciuta la società e quali sensazioni hai provato quando ti hanno affidato questo nuovo importante incarico?
Passione, dedizione, professionalità, oltre che un attento lavoro mirato alla crescita dei giovani, sono questi i fattori principali che hanno permesso alla società di crescere anno dopo anno. Nel 2013 sono arrivato a Pordenone e ho subito sposato il progetto neroverde; qui tutti hanno creduto in me e adesso sono felice di poter continuare questo percorso da direttore sportivo, per questo ringrazio il presidente Onofri ed il viceresidente Sacilotto per la fiducia dimostrata sempre nei miei confronti.


La stagione che ci lasciamo alle spalle è stata storica sotto ogni punto di vista, con una cavalcata che ha mostrato una squadra imbattibile e dominatrice assoluta in tutta la regione. Qual è ora l'auspicio per l'immediato futuro in Serie B dove il livello sarà certamente più alto?
I numeri parlano chiaro: 22 vittorie consecutive in campionato, miglior attacco con 177 reti, miglior difesa con 38 reti subite, oltre alla vittoria della Coppa Italia Regionale. La scorsa stagione non potrà non rimanere per noi della società, per i tifosi neroverdi e per tutti gli appassionati di questa splendida disciplina negli annali del futsal regionale, in quanto abbiamo infranto qualsiasi record possibile. Adesso siamo consapevoli che il palcoscenico della Serie B ci porterà a vivere una stagione molto impegnativa ma allo stesso tempo stimolante; il nostro auspicio è quello di poter fare bene e di poter dire la nostra sul campo al cospetto di altre realtà già affermate.


Quanto lavoro credi ci sarà da fare sulla rosa attuale della squadra per consegnare a mister Asquini un gruppo che possa lottare a livello nazionale?
Non bisogna deludere le aspettative dei tifosi e della città di Pordenone, per questo sono già a lavoro per poter consegnare a mister Asquini un roster di tutto rispetto, che gli permetta di lavorare serenamente e di affrontare al meglio la prossima stagione.


C'è un nome, o più di uno, di un giocatore in particolare a cui ti piacerebbe far indossare la maglia neroverde il prossimo anno?
Marco Vascello, Gabriel Lima, Edgar Bertoni e Jader Fornari sono i miei giocatori preferiti. Un mix di intelligenza, potenza e tecnica non indifferenti. Nutro una stima profonda per questi giocatori, chissà magari un giorno li vedremo in neroverde.


"Ringrazio ancora la società - conclude Carmelo - e tutti i tifosi che ci hanno seguito nella passata stagione e che spero continuino a sostenere la squadra anche in B. Un ringraziamento speciale a Flavio Barzan, mio carissimo amico e uomo di sport, ai miei genitori e a mia moglie Ada, donna unica, che mi permette giorno dopo giorno di potermi dedicare al futsal".


Ufficio Stampa Pordenone




COPIA SNIPPET DI CODICE