skin adv

Ternana, poker da semifinale scudetto: Coppari piega un Cagliari mai domo

 14/05/2018 Letto 204 volte

Categoria:    Femminile
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    UNICUSANO TERNANA





Per la quarta volta nella propria storia la Ternana Unicusano Calcio Femminile vola in semifinale scudetto battendo per la quarta volta in stagione un Cagliari coriaceo e che ha lottato fino a una manciata di secondi dalla fine.

PRIMO TEMPO - Le rossoverdi iniziano forte come sempre pronti via la gara sembra trovare un Cagliari attento e poco deciso a concedere occasioni. La partita si sblocca infatti dopo nove minuti con un gran tiro da fuori di Bianchi. La numero undici rossoverde scarica un destro chirurgico sotto l'incrocio e porta avanti uno a zero le Ferelle. Bianchi sembra indemoniata e non smette di correre, la classe ‘96 diventa la hat-trick del primo tempo. Palla rubata a centrocampo e scarico su Coppari che in scivolata la butta dentro alle spalle di Mulas. Il Cagliari sembra alle corde, ma tenta di resuscitare con una giocata deliziosa di Peque in parallela: tocco sotto e la palla va in rete dolcissimamente. Errore però degli arbitri che invertono il fallo laterale che dà il via all’azione. Il primo tempo finisce così: 2-1 in linea, ma non uguale alle altre due gare dove il Cagliari in entrambe le occasioni aveva trovato il pareggio dopo il doppio svantaggio. Decisamente un bel presagio.

SECONDO TEMPO - Il secondo tempo è tutto di marca rossoverde, Bisognin dopo una prima frazione sontuosa da non far vedere mai la palla a Marta, inizia a tirare il fiato e allora ecco che la Ternana Femminile accelera con i cambi. Neka allunga la squadra e sfiora il gol di testa, poi con Coppari trova un scambio delizioso e arriva l’allungo. Renata e Manieri non si fermano e in tre minuti creano almeno quattro occasioni da gol. Il Cagliari è alle corde e Manieri, dopo un errore sotto porta di Milena Gasparini, fa il tre a uno. Altra macchia dei direttori di gara, che nell’azione non ammoniscono Marta che trattiene Brandolini per la maglia e la scaraventa a terra (sarebbe stata espulsa più avanti con un giallo preso dopo). Traversa di Neka da posizione facile. Renata salta mezzo Cagliari poi in aerea stretta in sandwich viene scaraventata a terra, ma nessun rigore per le rossoverdi. Portiere di movimento del Cagliari dal decimo minuto che però produce poco anche perché Shindler con il suo staff risponde con Bianchi da quinto in campo. Il Cagliari sembra sorpreso dalla contro mossa. Si arriva sul 4-1 fino a tre minuti dalla fine quando un batti e ribatti fa carambolare la palla sui piedi di Peque che calcia forte e fa gol a difesa mal posizionata. Mancano due minuti e arriva il gol anche di Gaby con un tiro che va sotto le gambe di Mascia, sembra che l’inerzia della gara sia ormai decisa e infatti la gara finisce così. Non c’è più tempo, la Ternana Femminile va in semifinale scudetto e sfiderà venerdì sera lo Statte.


Ufficio Stampa Unicusano Ternana