skin adv

Laurentino, testa ai playoff. Carioni: "Obiettivo C2, non vogliamo fallire"

 16/05/2018 Letto 274 volte

Categoria:    Serie D
Autore:    Alessandro Pau
Società:    LAURENTINO FONTE OSTIENSE 80





L’ultima partita della regular season per il Laurentino Fonte Ostiense non era altro che una formalità: a playoff già acquisiti, infatti, Carioni e compagni hanno solo pensato a chiudere in bellezza, vincendo 3-2, senza infortuni in vista della Coppa Provincia di Roma.

ESERCITO - Il Laurentino Fonte Ostiense chiude con una vittoria la stagione regolamentare, battendo per 3-2 in una partita combattuta l’Esercito Calcio Roma: “Era un match a cui entrambe le compagini non avevano nulla da chiedere – esordisce Giulio Carioni –. Nonostante la loro posizione in classifica sia decisamente inferiore alla nostra, hanno giocato una buona partita, andando due volte in vantaggio, complice anche il fatto che noi dalla settimana abbiamo iniziato a pensare ai playoff, concentrandoci maggiormente sulla fase atletica piuttosto che quella tattica. Alla fine siamo riusciti ad imporci per 3-2 e terminare bene una stagione che ci ha visto ottenere tantissimi punti. Il rammarico maggiore è stato aver perso alla prima giornata con la Virtus Stella Azzurra ed aver giocato l’intero campionato con la speranza, invano, di raggiungerli”.

COPPA PROVINCIA – Terminata la stagione col terzo posto alle spalle della Virtus Stella Azzurra, promossa direttamente in Serie C2, e al Grande Impero, qualificato come il Laurentino ai playoff, il club di Passarelli si appresta a compiere una sorta di preparazione in vista della fase finale, che potrebbe valere la promozione nella categoria regionale. “Siamo soddisfatti della nostra stagione, ma ora è il momento di andare a prenderci la promozione – spiega Carioni –. Sono già due anni che giochiamo un bel campionato senza riuscire ad ottenere la promozione, stavolta non vogliamo fallire. Ci stiamo preparando bene, siamo concentrati: la speranza è che il Comitato riesca ad organizzare tutto nel più breve tempo possibile senza arrivare troppo avanti. Ci tengo a ringraziare la società per tutto quello che ha fatto per noi quest’anno, trattandoci come una squadra professionistica, coccolandoci in ogni singolo dettaglio e mettendoci quindi in condizione di dare sempre il massimo. Infine – conclude l’ultimo –, non posso che ringraziare anche il pubblico, che ci ha spinto in ogni singola partita ed anche ai playoff sarà sicuramente il sesto uomo in campo”.




Alessandro Pau