skin adv

Mauro Micheli in rampa di lancio: "Sono pronto per una nuova sfida"

 17/05/2018 Letto 318 volte

Categoria:    Vari
Autore:    Redazione
Società:    VARIE





Mauro Micheli è un tecnico che può vantare una grandissima esperienza, nonostante un'età ancora “da giocatore”. Dopo una lunga permanenza nella Carlisport Ariccia, portata dalla Serie D fino all'A2, è passato a Ciampino (Ardenza prima, Anni Nuovi poi), dove ha vissuto altre tre stagioni nel campionato nazionale. Nelle scorse settimane è arrivata la separazione dal club aeroportuale e Micheli è pronto a rimettersi, ancora una volta, in gioco. In queste settimane l'ex tecnico rossoblù sta vivendo una nuova esperienza nel calcio a 8 con la Lazio, ma si tratta solo di un'opportunità di crescita in attesa di rituffarsi nel calcio a 5 con una nuova avventura ancora tutta da scrivere.


Mister, a Ciampino hai vissuto tre stagioni positive. Qual è il tuo bilancio?
Una volta un grande tecnico ha detto che nella vita di un allenatore ci sono 5 fasi. La prima è quella dell'innamoramento e del corteggiamento. La seconda quella di cui qualsiasi cosa dice è considerata verità. La terza è quella dei risultati. La quarta quella dei primi scricchiolii da una parte e/o dall'altra. Alla quinta conveniva non arrivarci (ride ndr). A Ciampino ho vissuto tre stagioni intense. Le prime due sono state fantastiche, mentre nell'ultima sono sorti piccoli problemi. I ricordi positivi, però, sono nettamente superiori a quelli meno piacevoli. A Ciampino ho tanti amici e con alcuni di loro il nostro rapporto è rimasto solido, nonostante le nostre strade professionali si siano separate.


Ora si volta pagina. Che tipo di progetto o squadra stai cercando?
Non sono un tecnico che si accontenta e per questo cerco un progetto che mi soddisfi. Alleno da tredici anni e ho sempre ottenuto ottimi risultati, senza obbligare mai alcuna società a fare il passo più lungo della gamba. Chi è interessato a me sa dove trovarmi.


Sei un tecnico preparato e versatile, come dimostra l'esperienza che stai vivendo in queste settimane con la Lazio Calcio a 8. Come mai questa digressione momentanea dal futsal?
Sono stato chiamato dalla società e ho accettato volentieri l'invito. È una grande opportunità di crescita e di aggiornamento. Sto inserendo alcuni concetti del futsal nel calcio a 8 per i due tornei internazionali ai quali parteciperà la formazione biancoceleste. Uno a Mosca, che è appena terminato, e il secondo a Roma a fine giugno. Mi sto divertendo molto e anche i risultati sono estremamente positivi. Diciamo che sto vivendo una vacanza dal futsal, poi da agosto sarò pronto a tornare nel mio mondo, anche se ancora non so con quale squadra”.


Redazione


 




COPIA SNIPPET DI CODICE