skin adv

Lele k.o. nell'ultima di campionato. Ora testa ai playoff: si parte il 2 giugno

 24/05/2018 Letto 164 volte

Categoria:    Serie D
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    LELE NETTUNO





Esce sconfitto il Lele Nettuno nell'ultima giornata di campionato in trasferta contro il Nuova Florida, ma mantiene la quinta posizione in classifica che gli permette di giocare i playoff in casa.


I nettunesi scendono in campo con Fontemaggi tra i pali, Novara ultimo, Amadori e Monteforte laterali, Scarpetti Pivot. Prima azione di gioco è del Nuova Florida, ma Fontemaggi respinge e poco dopo è ancora pronto a deviare sul palo un'altra azione insidiosa. Al 3’ è Amadori per il Nettuno a provarci, ma respinge il portiere e un minuto dopo il Florida calcia a lato. Al 9’ e al 10’ due occasioni per il Nettuno con Gomiero e Scarpetti, la prima respinta  dal portiere la seconda fuori. Al 18’ ci prova il Florida con tiro fuori e un minuto dopo sul secondo palo Scarpetti per il Lele, servito da Novara, si fa parare il tiro dal portiere. Al 23’ il Florida calcia alto e poco dopo ancora Scarpetti per il Lele calcia forte ma colpisce il palo pieno. Successivamente il Florida passa in vantaggio su azione di calcio d'angolo per l’1-0 con cui si chiude il primo tempo.


Nel secondo tempo è del Florida la prima azione, con respinta di Fontemaggi, che si ripete poco dopo. Al 3’ invece Scarpetti per il Lele ha una buona occasione sulla sinistra e il portiere locale è bravo a respingere in uscita. Ancora Scarpetti, il più incisivo, calcia in porta, ma un minuto dopo il Florida raddoppia su una bella triangolazione. Al 15’ è Errera che ci prova due volte, ma è Scarpetti ad accorciare per il 2-1. Al 21’ è Amadori per il Lele a provarci, ma il portiere avversario devia in angolo, poi ci provano ancora Errera, Scarpetti e Monteforte, ma senza fortuna. Al 28’ il Florida capitalizza al meglio un'altra occasione e sigla il definitivo 3-1.


Ora testa ai playoff: bisogna recuperare energie per affrontare al meglio la gara contro la Littoriana il 2 giugno.


Ufficio Stampa Lele Nettuno