skin adv

La scuola di futsal targata Palestrina a gonfie vele. Pennacchiotti: "Molti progetti”

 10/06/2018 Letto 516 volte

Categoria:    Giovanili
Autore:    Redazione
Società:    SPORTING CLUB PALESTRINA





Lo Sporting Club Palestrina è tra le società di serie C2 che punta maggiormente sul proprio settore giovanile. Il club dei presidenti Virgili e Bruni ha infatti una scuola di calcio a 5 in cui i bambini che desiderano dilettarsi con questo sport possono giocare in tutte le categorie che essa prevede.

CRESCITA – “Quest’anno è stato molto positivo per noi - commenta il dirigente della scuola di futsal Damiano Pennacchiotti -. A quest’età più che ai risultati guardiamo alla crescita dei nostri giovani e soprattutto al loro divertimento. Sotto questo punto di vista abbiamo ottenuto degli ottimi risultati. Per noi vedere la gioia, la soddisfazione e i loro miglioramenti, allenamento dopo allenamento, e partita dopo partita, è stato appagante”.

SALTO DI CATEGORIA – Qualcuno dei Giovanissimi della scuola calcio farà il salto di categoria nella prossima stagione: “Credo che per loro sarà un’esperienza importante, poiché confrontarsi ad un livello di competitività superiore non può che migliorare il giovane giocatore. Alcuni inoltre potrebbero andare a provare un’esperienza in altre società, per misurarsi con un ambiente differente”.

PROGETTI FUTURI – Infine, Damiano Pennacchiotti si sofferma sul possibile futuro riguardante la scuola: “Abbiamo diversi obiettivi. Il primo è quello di ampliare il numero di iscritti e, di conseguenza, le squadre e le categorie. Poi, pensiamo di cambiare struttura e trasferirci in un ambiente più grande che ci possa permettere di realizzare i nostri progetti. A tal proposito il comune ci dovrebbe confermare la possibilità di fare tale spostamento. Ci tengo infine a ringraziare i nostri allenatori, che sono bravissimi nel trasmettere la passione di questo sport ai bambini, e soprattutto un grazie va ai presidenti Virgili e Bruni, che tengono tantissimo a questo progetto e sperano di riuscire a portare il Palestrina il più in alto possibile.”


Nicolò Signanini