skin adv

Calcio a 5 giovanile, la svolta che non convince tutti: la lettera di Luciano Zaccardi

 11/06/2018 Letto 2565 volte

Categoria:    Giovanili
Autore:    Redazione
Società:    VARIE





Come confermato nell’ultimo Consiglio Direttivo, la prossima stagione porterà con sé una vera e propria rivoluzione a livello giovanile, con la ristrutturazione di tutti i campionati. Una riforma epocale che, però, non convince tutti. Luciano Zaccardi, infatti, ha voluto esprimere le sue perplessità attraverso una lunga lettera:


“Una vera “EPOCALE” riforma dei campionati con GRANDI novità. Come sempre faccio le mie considerazioni e parto dal Comunicato numero UNO della LND in cui veniva comunicato ai vari Comitati Regionali che nella prossima stagione vi sarebbe stata la variazione della denominazione da “JUNIORES” in Campionato UNDER 17 (ovviamente non specificando le precise annate). Detta comunicazione veniva ribadita a metà stagione, ma credo che una buona parte delle società sportive avrà pensato che l’età sarebbe stata quella dei ragazzi 2001/2, visto e considerato che la Juniores era formata nell’anno precedente da ragazzi 1999/2000 e quindi con lo scatto di un anno era ovvio pensare “naturalmente” che i 2001 ne avrebbero fatto parte.
Dubbio è una Under 17 d’Elite che ha sostituito la Juniores d’Elite o si sostituiscono gli Allievi d’Elite? Quale Elite continua? Se una società sportiva ha per esempio gli Allievi in Elite, ma non aveva la Juniores in Elite… come si definisce chi prosegue in Elite? Se chi aveva gli Allievi in Elite e viene promossa vincendo la Juniores Regionale, l’anno successivo cosa farà? L’Under 19 Regionale.
Se non sbaglio fu proprio il Presidente Zarelli a chiedere e proporre alla Divisione di poter fare dei Campionati Regionali Under 19, ovviamente per dar modo ai giovani ragazzi di proseguire le attività nella loro Società, ma mi chiedo una cosa: nel tempo tutti i ragazzi non potrebbero essere “attratti” da chi fa i Campionati Nazionali? E avrà la voglia una società di portare avanti un campionato U19?
In questa stagione il Campionato Under 21 Regionale era aperto ai ragazzi nati dal 1° Gennaio 1996 e nella “proposta” si evidenzia che per la prossima stagione sarà riservata ai nati dal 1/1/1999 in gestione ai Campionati Regionali. Quindi si passa dai 1996 ai 1999, cioè TRE anni più giovani e i 1997 ed i 1998 che fine fanno?
Sempre nella proposta vi è stata una precisazione che nella scorsa stagione sono emerse delle sovrapposizioni di alcune categorie. La domanda è: quali? E tutte le società per l’intero anno non le hanno riscontrate?
Come già detto prima è intenzione che i 2001 diventino subito “grandi” e non possano partecipare più al loro campionato di competenza (Under 17, ex Juniores), bensì vadano sotto età a fare esperienza nella Under 19, sperando di potersi guadagnare il loro spazio e per gli anni successivi stessa sorte andrà a toccare i 2002.
Calcolando che in Italia vi sono Comitati con più o meno tante squadre o più o meno tanti atleti, come si può parlare di RETROCESSIONI tra i Campionati Nazionali U19 e Regionali?
Parlando di Under 19 Nazionale “propongono” di concedere l’uso, solo per questo primo anno, di fuoriquota, e si ritiene che il numero adeguato di fuoriquota sia quello di cinque (5) e quindi per la prossima futura stagione stagione (2019-2020) VIA i 1999 e di conseguenza saranno vecchi anche i 2000.
Concludo dicendo che NON vorrei che si corra il rischio che i ragazzi più talentuosi siano attratti da Club Nazionali sia per la U19 che per le prime squadre e mi chiedo se basterà solo la passione a far rimanere i ragazzi nei propri Club Regionali.
Comunque, siamo a pochi giorni dalla fine della presente stagione e all’inizio della nuova e credo che nel Calcio a 11 non abbiano variato nulla per dare il tempo giusto alle Società Sportive per organizzarsi.
Ma le Rappresentative come si chiameranno e che anni e categorie saranno? Di certo credo che il Calcio a 5 non avrà una più una categoria, o sbaglio?.
Ribadisco che sono mie considerazioni personali e spero che forse qualcuno la pensi come a me, anche se tra pochi giorni il tutto sarà definito e sarà epocale”.


Redazione