skin adv

#futsamercato, Leonardo Del Ferraro via da Grosseto: “Ma voglio restare in A2”

 14/06/2018 Letto 517 volte

Categoria:    Serie A2
Autore:    Antonio Iozzo
Società:    ATLANTE GROSSETO





Giovane, ma con curriculum di tutto rispetto. Ha disputato l’ultima stagione in A2 con la maglia dell’Atlante Grosseto, ma può vantare anche esperienze nella massima serie con Pescara e Cogianco. Tra le tante società blasonate in cui Leonardo Del Ferraro ha militato ci sono anche Brillante Torrino e Olimpus. Niente male per un classe ’94, che adesso è di nuovo sul mercato, pronto per una nuova avventura, l’ennesima di una carriera breve ma già molto intensa.


Prima di tuffarsi in un nuovo progetto, l’estremo difensore ricorda con affetto gli ultimi mesi: “All’Atlante Grosseto mi sono trovato molto bene sia con la squadra che con la società. Da piccolo, a 15 anni, avevo già fatto un’esperienza fuori casa con mio fratello, a Pescara, ma da solo è tutta un’altra cosa. Quest’anno mi è servito molto, mi ha aiutato a crescere sotto tutti i punti di vista: umanamente e sportivamente”. Il bilancio personale è ottimo, quello di squadra un po’ meno: “Sono migliorato molto tra i pali, ma sono un po’ rammaricato per i risultati collettivi, perché credo che avremmo potuto fare qualcosina in più - continua il portiere -. Se, però, pensiamo alla lunghezza della rosa e agli infortuni che spesso ci hanno costretto a giocare contati, non possiamo essere del tutto scontenti del nostro campionato”. Tanti i ricordi positivi da portarsi dietro: “È stato un anno fantastico, quindi ci tengo a ringraziare il presidente Iacopo Tonelli per questa opportunità”.


Presto una nuova sfida: “Ho già ricevuto diverse offerte, ma ne aspetto altre: sono alla finestra”. Tempo di riflessioni, senza fretta, ma con alcune certezze: “Non voglio scendere di categoria, perché per un portiere risalire poi è molto difficile - spiega Del Ferraro -. La Serie A? In tanti mi hanno proposto il ruolo di secondo, ma preferisco giocare e imparare, anche perché non mi sento ancora pronto per la massima serie”. La A2 in questo momento rappresenta la soluzione migliore: “È un campionato che posso affrontare da protagonista. Per la Serie A ci sarà tempo. Conosco i miei limiti e so che devo ancora crescere, non voglio bruciarmi”. 


Antonio Iozzo