skin adv

Novità in D, il Castromenio con bomber Palozzi. Adriani: “Il salto di qualità”

 04/07/2018 Letto 496 volte

Categoria:    Serie D
Autore:    Marco Panunzi
Società:    VARIE





L’ossatura è quella dello Sporting Futura, ma il futuro si chiama Castromenio. Questa l’idea della dirigenza e dei fondatori, tra cui spicca Alessandro Adriani, proiettati verso il nuovo anno di Serie D con rinnovate ambizioni. E con un colpo di futsalmercato che porta con sé tanti gol, Alessandro Palozzi.

ADRIANI – La sua è una storia nata 25 anni fa. Le giovanili a Ciampino, con l’ingresso nella società a 16 anni e con la militanza fino all’U21; poi BNL, Folgarella, Atletico Marino, fino ad arrivare alla storia recente, lo Sporting Futura (lo scorso anno nel girone B). “Partiamo con un progetto nuovo, una società nuova che parta dalle nostre forze: le mie, quelle del presidente (e portiere) Emanuele Pescatore e di Emiliano di Marzio, il nostro mister. A questi si aggiungono Palmas, Lisi e Tondo, dirigenti”, racconta Alessandro Adriani, tuttofare del Castromenio fuori dal campo e nel rettangolo verde, dove si disimpegna nel ruolo di pivot. “Dalla nostra abbiamo un mister bravissimo, il cui punto di forza è lo studio degli avversari: vogliamo fare un salto di qualità, non mi sbilancio ma credo che i playoff siano un obiettivo al quale possiamo realisticamente mirare”. Con questo, embrionale e ancora incompleto, parco giocatori: Pescatore, Adriani, Fiordalice, gli acquisti Tano, Piccari, Veltri, Germani, Poana, La Rosa e Shoqir.

PALOZZI – Agli albori, un roster deve rispettare mille tabelle di marcia organizzative e non. Mentre Adriani, da tuttofare, se ne prende carico, ecco i primi colpi del mercato: arriva Palozzi, lo scorso anno bomber del girone A con 43 reti con la maglia dell’Arcobaleno. “Matrimonio facile, quello con questa nuova società. Amici comuni hanno fatto in modo che io facessi parte di questo progetto: le persone che ho conosciuto si sono rese disponibili, ho trovato un ambiente che si coniuga bene coi miei ritmi”, le prime parole da giocatore del Castromenio di Edoardo Palozzi, proveniente dal calcio a 11 e con un passato nelle giovanili della Cogianco. “Vivo per il gol, desidero sempre concretizzare gli sforzi prodotti dalla squadra e, in più, sono uno abituato a farne tanti. Proverò a ripetermi, l’obiettivo è sicuramente quello”.

AUGURIO – Dulcis in fundo, Adriani si lascia andare ad un pensiero benaugurante rivolto ad uno dei giocatori che facevano parte dello Sporting Futura e che si aggregherà al Castromenio, nonostante problemi fisici che lo hanno tnuto fuori dal campo. “Il mio augurio è rivolto a Mattia Mariotti, rimasto fuori dai campi per problemi fisici. È uno di noi e tutta la squadra lo aspetta a braccia aperte”.



Marco Panunzi
 




COPIA SNIPPET DI CODICE