skin adv

Casalotti, Musti dà un calcio ai pregiudizi: "Qui per fare sport sano"

 05/10/2018 Letto 619 volte

Categoria:    Serie D
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    VERDESATIVA CASALOTTI





Un calcio ai pregiudizi. È con questi presupposti che Alessio Musti, titolare della Verdesativa, azienda leader nella cosmesi al naturale, ha voluto approcciarsi in questa nuova esperienza nel calcio a 5. Lo ha fatto per toccare con mano cosa vuol dire fare sport in un quartiere come quello di Casalotti, scoprendo - di fatto - tanti aspetti positivi e nessuno negativo. E il merito è soprattutto della famiglia Lotrionte, che lo ha fatto sentire subito a casa. “Io ero il primo a essere restio nell’avventurarmi in questo ambito - racconta il nuovo vicepresidente - perché me lo hanno sempre descritto come un ambientaccio, dove giravano cattive persone. Invece, mi sono subito dovuto ricredere. Franco è una grande persona, sua moglie Anna ha un cuore grosso e Paolo ha un entusiasmo incredibile”.

Già, quell’entusiasmo che, complice diverse situazioni, era scemato negli ultimi anni, tanto da interrompere l’attività con la prima squadra. “L’anno scorso ho portato mio figlio qui e ammetto che abbiamo trascorso la più bella stagione da quando gioca a pallone. E allora, parlando con Paolo e Franco, ho detto loro che avrei potuto dare una piccola mano per ridare vita alla prima squadra. Mi sembrava un peccato che un quartiere come questo, composto da persone per bene, non avesse una realtà di questo tipo”.

E così il Casalotti è tornato, con al suo fianco la Verdesativa. Ma a una condizione: patti chiari, amicizia lunga. “La mia forma mentis prevede un rapporto trasparente e corretto con i miei fornitori, i clienti e i rappresentanti - precisa Musti - per questo, pretendo che la squadra faccia lo stesso con avversari e arbitri, perché tutti possono sbagliare. E sono convinto che i ragazzi non mi deluderanno. Ho visto in loro tanto entusiasmo, voglia di far bene e di divertirsi”.

Ma attenzione, la Verdesativa Casalotti non scenderà in campo solo per partecipare. “Punteremo subito a far bene e, perché no, a vincere il campionato”. Dopo quella contro i pregiudizi, sarebbe un’altra battaglia vinta.


Ufficio Stampa Verdesativa Casalotti




COPIA SNIPPET DI CODICE