skin adv

Frassati Anagni, la grinta del capitano. Maggi: “Non snobbiamo l’Arca”

 11/10/2018 Letto 551 volte

Categoria:    Serie C2
Autore:    Marco Panunzi
Società:    FRASSATI ANAGNI





Inizia con un punto l’avventura della matricola Frassati Anagni nel girone B di Serie C2: la squadra di Elio Manni e l’AMB Frosinone si equivalgono e tornano a casa con un pari. Michele Maggi, capitano e uno dei giocatori più esperti della rosa, plaude al valore degli avversari e sprona i compagni a giocare sempre al massimo delle loro potenzialità.

ESORDIO – “Il pareggio secondo me è il risultato più giusto, il Frosinone è una buonissima squadra con molte personalità esperte. Nel finale abbiamo perso smalto per una questione fisica e gli avversari sono stati bravi a pareggiare. Però anche noi, tra alcune difficoltà di formazione, abbiamo fatto vedere una buona prova”, il racconto di Michele Maggi, estremo difensore del Frassati Anagni, relativo al debutto in C2 di cinque giorni fa. Debutto da matricola per la squadra ma non per lui, esperto portiere che ha militato, tra le altre, col Palestrina ai tempi della B. “Il nostro roster è ad un buon livello, tutti i giocatori hanno grandi possibilità di dare una mano alla squadra. In più la società ha fatto un mercato importante, che permette al tecnico Manni di poter puntare su giocatori che si sono messi alla prova in categorie più importanti: Nastasi, Ciafrei e Cicerchia per esempio, calcettisti che non hanno bisogno di presentazioni”.

AMBIZIONI – Il calendario del gruppo B della seconda serie regionale pone di fronte al sodalizio di Cesare Marinelli l’Arca del tecnico Iannone. Per la trasferta a via degli Angeli il capitano non ha dubbi. “L’Arca? Ritengo che sia un errore considerare una partita facile basandosi solo sul cammino degli avversari. Non hanno avuto un buon esordio ma sarebbe dannoso per noi prenderla sottogamba: nella mia carriera ho imparato che, in questo sport, devi giocare con la stessa intensità sia con la prima che con l’ultima. Altrimenti potresti andare incontro a spiacevoli sorprese”, il monito di Michele al Frassati, che invita a non lasciarsi influenzare dal brutto 5-1 nel quale è incappato il roster di Torpignattara contro il Città dei Papi. “Probabilmente insidieremo le squadre che si contenderanno il titolo, quelle che lotteranno fino all’ultimo per vincere il campionato. Ci manca ancora qualcosa per poter ambire alla conquista del torneo: ma assicuro che giocheremo a testa alta con tutti”. Parola di capitano.


Marco Panunzi