skin adv

Bernalda, Rispoli chiude la porta: "Abbiamo incassato troppi gol"

 12/10/2018 Letto 147 volte

Categoria:    Serie B
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    BERNALDA





La settimana della “scossa” che potrebbe rappresentare anche la “riscossa”. I giorni delle riflessioni, delle decisioni, del “tutti sotto esame” e del “rimbocchiamoci le maniche insieme”. Non è un momento facile in casa Bernalda, la società ha esonerato il tecnico Claudio De Moraes dopo la rocambolesca sconfitta interna contro la New Taranto affidandosi al “cavallo di ritorno” Nicola Masiello. La prova dei rossoblu contro i pugliesi non è stata affatto persuasiva ed ha condotto il fardello pesante, oltre alla sconfitta, delle tre espulsioni di Bueno, Bonfin e Margarita che salteranno il match di sabato in trasferta contro il Futsal Ruvo. In questo momento delicato in casa Bernalda abbiamo ascolta l'esperto Cesare Rispoli che analizza non solo la sconfitta con il Taranto ma indica la via maestra per risollevarsi.
 
MOMENTO DELICATO. “Eravamo una squadra frastornata – attacca Rispoli - in tre gare tra amichevoli, Coppa Divisione e Coppa Italia abbiamo incassato 25-26 gol. Non siamo stati capaci contro Taranto di cambiare tendenza magari inserendo gli uomini al posto giusto”.
 
IL CAMBIO TECNICO. “L'arrivo di Masiello – continua – è servito a responsabilizzare un po' tutti. Ci saranno probabilmente dei cambi di modulo e delle variazioni sia in fase difensiva che in quella offensiva. Da parte nostra abbiamo l'obbligo di seguire il nuovo tecnico e fare il bene della società. Mister Masiello ci aveva già seguiti nelle altre gare, secondo i suoi parametri c'è qualcosa da registrare in fase difensiva e nel modo di giocare”.
 
GUARDIA ALTA. “Dobbiamo responsabilizzarci di più – prosegue l'esperto Rispoli - anche noi calciatori perchè a Bernalda si sta divinamente bene e qualcuno forse si è adagiato. Passatemi la piccola provocazione ma un minimo di “dittatura bomminiana” (ndr riferita al tecnico Angelo Bommino) fa bene. Diciamo che serve avere polso. Forse c'è stata un po' di anarchia. Lo siamo stati anche come atteggiamenti in campo un po' sopra le righe: vedi la gara contro Taranto. Dobbiamo riflettere sui nostri errori per non ricaderci. Complimenti al Taranto che con la cattiveria agonistica e la voglia di vincere è riuscito a portare il risultato a casa”.
 
VERSO RUVO. “Il mister ci ha già parlato di questa gara. Ovviamente in così poco tempo non è possibile fare miracoli. Cercheremo comunque di conquistare un risultato positivo malgrado le difficoltà.
 
 
UFFICIO STAMPA BERNALDA FUTSAL