skin adv

CSL Soccer, l'U19 di Termini è sempre lassù: cinquina alla Jem's

 04/11/2018 Letto 132 volte

Categoria:    Giovanili
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    CSL SOCCER





Mantengono la vetta a suon di gol, ben 12, e con la miglior difesa del girone, solo 5 le reti subite, i leoni dell’Under 19 della Csl Soccer del presidente Vitaliano Villotti. Vittima venerdì sera nella sua tana è stata la Jem’s Soccer Academy, sconfitta con un perentorio cinque a uno alla fine dell’ora di gioco.

SUPER U19 - Partita che ha visto sempre avanti i ragazzi guidati dalla Termini, con la rete dei romani arrivata solo ad inizio del secondo tempo  quando, tra l’altro, il parziale era di tre a zero per la Csl. In rete per la Csl Soccer Bouzidi, tre reti per lui, e Baffetti con una doppietta.  Perchè se da una parte, con la gara giocata sotto una pioggia battente, non c’è stata gara in via del Fosso di Dragoncello, dall’altra vanno dati i giusti meriti a questi ragazzi e alla sua guida. Di quella squadra assemblata da giocatori provenienti dal calcio a 11, con ovvie discrepanze visto il cambiamento della disciplina seppur si giochi sempre con un pallone, di progressi su quel rettangolo verde e, allo stesso tempo, della tenacia con cui vengono applicati gli schemi se ne sono visti in queste tre gare. Cosi come della sua guida Raffaella Termini, donna che del calcio a 5 ha fatto da tempo la sua ragione di vita, capace di infondere il suo credo con semplicità e che, forse, a questo punto è su di un palcoscenico giovanile che inizia a stargli stretto.

TERMINI - "È stata la partita perfetta, giocata magnificamente dai miei ragazzi. Come avevo preventivato e volevo - dichiara Termini -. Su un campo dove la palla schizzava via a causa del forte acquazzone che ci ha accompagnato per l’intera gara, mantenere quella concentrazione su ogni palla non era facile. I miei ragazzi hanno fatto quello che dovevano, complimenti a loro per questa vittoria".

ANTONUCCI - “Dopo anni di calcio a 5 vivere le emozioni di ieri sera, dichiara il Dg Pino Antonucci, è stato qualcosa di fantastico. Raffaella è una scommessa che prima o poi porterò alla riscossione, dopo quattro anni che lavoriamo insieme credo sia arrivata al punto di “decollare” verso altre categorie. Di tutto questo magnifico inizio ringrazio lo staff per intero, e la società Csl Soccer del patron Vitaliano Villotti, che ha creduto in questo progetto dall’inizio.”


Ufficio Stampa CSL Soccer