skin adv

CPC, vittoria al cardiopalma: Arduini regala i tre punti con un tiro libero

 04/11/2018 Letto 91 volte

Categoria:    Serie C2
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    COMPAGNIA PORTUALE





La CPC2005 in un finale al cardiopalma sbanca il centro sportivo di S. Liborio: remuntada in pieno recupero nel derby del Tirreno contro il S. Severa.

Sugli scudi Persi, capace di respingere due tiri liberi per raggiunto numero di falli, Davide Cerrotta, che prima con un autogol porta i suoi sotto per poi salire in cattedra e siglare la rete del pareggio in avvio di ripresa, e Arduini che in pieno recupero, quando la CPC2005 era con un uomo in meno per l’espulsione di Agozzino, calcia in rete il tiro libero concesso per un fallo subito. Avviene nel finale quello che non ti aspetti,  dopo un secondo tempo a senso unico e quando sembri capitolare vista l’inferiorità numerica, si materializza la legge che nel calcio a 5 è padrona: rischi di soccombere un secondo prima e poi butti in rete tutta quella voglia agonistica che avevi in corpo. Troppo remissivo l’avversario nel secondo tempo quando raramente arriva dalle parti di Persi, se non con i tiri liberi, al contrario della prima frazione dove aveva ben imbavagliato la manovra portuale, ripartendo di rimessa e rischiando in almeno un paio d’occasioni il raddoppio. E’ la gara dove Tangini sconta la sua squalifica dopo l’espulsione di sabato scorso, e manca forse la sua proverbiale verve, ma è dove capitan Cerrotta si carica la squadra sulle spalle. Nel bene e nel male, tocca maldestramente nella sua porta un tiro di Fantozzi destinato a finire sul fondo, sigla il pareggio ad inizio ripresa e da il via alle manovre portuali nella seconda parte della gara. Ad un primo tempo dove la CPC2005 farà il suo primo tiro nello specchio solo al 17′ con Panunzi, gli ospiti vanno al tiro in maniera pericolosa con Fantozzi e Morra, si assisterà poi ad una ripresa quasi sotto assedio da parte dei portuali. Sul finale si accende la gara, Persi si supera prima sul tiro di Fantozzi e poi su quello di Morra, ma è Arduini  in pieno recupero a sfruttare il bonus dei falli insaccando la sfera che vale la vittoria alle spalle di Catena.

“E’ stata una partita molto tirata", dichiara Davide Cerrotta. "Non abbiamo giocato un buon primo tempo anche se era difficile attaccare, loro hanno fatto unna buona difesa chiudendo tutti gli spazi, e il mio intervento sfortunato ha peggiorato le cose. Il secondo tempo lo abbiamo affrontato in altra maniera, volevamo ribaltare il risultato e siamo entrati sul terreno di gioco con più determinazione. Loro hanno continuato a difendersi bene e a ripartire subito come ne avevano l’occasione, ma siamo riusciti ugualmente a pareggiare grazie a un mio gol, dopo una bella azione di squadra. Abbiamo tentato di portarci avanti prima del finale, dove al cardiopalma abbiamo portato a casa i tre punti. Prima del gol noi con un uomo in meno, loro a sfruttare il bonus dei falli con due tiri liberi, poi l’occasione è capitata a noi a trenta secondi dalla fine e non l’abbiamo sbagliata. un finale cosi è stato emozionante per noi e spettacolare per il pubblico. Questa gara deve insegnarci che le gare vanno vinte sul campo, e approfitto per fare i complimenti al S. Severa perchè è venuta sul nostro campo senza timori reverenziali, facendo la sua partita. Speriamo di proseguire su questa squadra, siamo nella parte alta della classifica anche se il difficile arriva adesso, senza sminuire le squadre che abbiamo affrontato finora affronteremo nelle prossime settimane gare contro squadre forti”.


Ufficio Stampa Compagnia Portuale 




COPIA SNIPPET DI CODICE