skin adv

#uclfutsal, la F4 in Italia si allontana: A&S ribaltata e sconfitta dal Kairat

 14/11/2018 Letto 350 volte

Categoria:    Serie A
Autore:    Pietro Santercole
Società:    ACQUAESAPONE





Comincia, e forse finisce, malissimo l'avventura dell'A&S in Elite Round di Champions League. Pescaresi sconfitti dal Kairat nella prima giornata del girone D, nonostante il vantaggio lampo di Edgar Bertoni. La tattica che Kakà utilizza alla grande, come il suo predecessore Cacau, ossia il portiere-goleador Higuita come quinto di movimento, la giornata no di Mammarella e l'esperienza dei campioni kazaki fanno la differenza allo Zimì Stadiòn di Chrudim.

LA PARTITA - Tino Perez opta per Mammarella, Gabriel Lima, Murilo, De Oliveira, Bertoni come starting five. Kakà - senza l'infortunato Taynan - si affida subito a Higuita, Rangel, Favero, Tursagulov, Nurgozhin e Zhamankulov. I campioni d'Italia impiegano otto secondi per sbloccare il risultato, con un guizzo di Edgar Bertoni, al suo secondo centro europeo stagionale. Il gol a freddo, però, sveglia i kazaki. Che si mettono a fare la partita con lunghi fraseggi, utilizzando spesso Higuita nel 5vs4 "anomalo". La grande pressione del roster di Kakà porta sì occasioni, ma anche falli, i fatidici 5 scattano a 9' dal duplice fischio. I pescaresi tengono botta e a 2'06" dall'intervallo usufruiscono di un tiro libero per fallo (il sesto) di Orazov su Calderolli. Peccato che il sinistro di Cuzzo si stampi sul palo. Gol mancato, gol subito: una conclusione potente di Tayebi da posizione defilata sorprende Mammarella, 1-1 al riposo. Si ricomincia con un palo colpito dall'ex Came Rangel, anche se è un'A&S più propositiva con Lukaian in campo, ma il Kairat opera il sorpasso a metà frazione, complice un Mammarella tutt'altro che irresistibile: Orazov ringrazia e da due passi firma il 2-1. L'A&S sbanda ma non crolla, può pareggiare con un rilancio di Mammarella e un tocco sotto di Calderolli, ma ancora Orazon salva sulla linea, ad Higuita battuto. Tino Perez si gioca il suo 5vs4 a poco più di 4' dal termine, ma Lima fa in tempo a calciare in porta, prima che Higuita - dalla sua area - peschi il jolly che vale il 3-1. Il portierone kazako è ancora protagonista salvando su Calderolli: dal possibile 3-2, arriva il 4-1, griffato ancora da Orazov. Ora è dura, la Final Four in Italia si allontana. Non ci resta che... sperare, perché vincere non basta più.

UEFA FUTSAL CHAMPIONS LEAGUE
ELITE ROUND – GRUPPO D (tutte le gare su PMGSport Futsal)
PRIMA GIORNATA (mercoledì 14 novembre)
KAIRAT-A&S 4-1 (1-1 p.t.)

KAIRAT: Higuita, Rangel, Favero, Tursagulov, Nurgozhin, Zhamankulov, Edson, Suleimenov, John Lennon, Tayebi, Orazov, Yesenamanov, Dudu. All. Kakà
A&S: Mammarella, Gabriel Lima, Murilo, De Oliveira, Bertoni, Ercolessi, Cuzzolino, Calderolli, Lukaian, Coco, Avellino, Pinto, Fiuza, Miraglia.
MARCATORI: 0'08" Bertoni (A), 18'24" Tayebi (K), 29'05" Orazov (K), 36'26" Higuita (K), 38'14" Orazov (K)
AMMONITI: Orazov (K), Yesenamanov (K)
NOTE: al 17'54" Cuzzolino (A) fallisce un tiro libero
ARBITRI: Gábor Kovács (HUN), Balázs Farkas (HUN), Vladimir Kadykov (RUS);
CHRUDIM-LIDA 4-0 (0-0 p.t.)
CHRUDIM: Lytvynenko, Everton, R. Mareš, Bagatini, Felipe, M. Mareš, Max, Koudelka, P. Drozd, D. Drozd, Doša, Slováček, Hlouš, Žďánský. All. Felipe Conde
LIDA: Golovnyov, Zhigalko, Sebiskveradze, Voronin, Ros, Goncharov, Tsvirko, Todua, Los, Kandratovich, Zedelashvili Zmyslya. All. Viktor Tarchilo
MARCATORI: 22'20" Bagatini (C), 28'50" e 35'23" Matěj Slováček (C), 38'15" Felipe (C)
AMMONITI: R. Mareš (C)
ARBITRI: Ivan Shabanov (RUS), Vladimir Kadykov (RUS) e Balázs Farkas (HUN)

SECONDA GIORNATA (giovedì 15 novembre)
ore 17.30 Lida-Kairat Almaty
ore 20.00 Era-Pack Chrudim-A&S
 
TERZA GIORNATA (sabato 17 novembre)
ore 16.30 A&S-Lida
ore 19.00 Kairat Almaty-Era-Pack Chrudim
 
Pietro Santercole